I piccoli attori di "Abbasso la squola"

"Abbasso la squola", piccoli attori portano in scena le emozioni di “Io speriamo che me la cavo”

corato
il 12 novembre 2017 alle ore 18:00

La prima data prevista per lo spettacolo, ovvero l'11 novembre alle 20.30, ha già registrato il "tutto esaurito". Per questo, a grande richiesta, la compagnia ha inserito una replica che si terrà domenica 12 alle 18

Indirizzo piazza marconi

"Abbasso la squola", piccoli attori portano in scena le emozioni di “Io speriamo che me la cavo”
CoratoLive.it © CoratoLive.it

Nel prossimo fine settimana, presso il Teatro Comunale, andrà in scena lo spettacolo “Abbasso la squola”, liberamente ispirato al celebre film “Io speriamo che me la cavo”, girato in parte, come tutti ricordano, nella nostra Corato.

Lo spettacolo vede il debutto della “Compagnia stabile dei piccoli”, una compagnia di giovanissimi attori dai 9 agli 11 anni che dopo un percorso di studi in recitazione presso la scuola di teatro del Teatrifico22, calcano per la prima volta le scene del Comunale.

Come afferma la regista dello spettacolo, Claudia Lerro, «l’evento è innanzitutto un omaggio a Paolo Villaggio purtroppo scomparso di recente, e del ricordo che la sua presenza nella nostra città ha lasciato in tutti noi. Io stessa credo di essere stata per la prima volta su un set cinematografico quando mio padre mi ha portata a vedere Paolo Villaggio che, in largo Abbazia, girava il film della Wertmuller».

Oggi, un gruppo di bambini allora non ancora nati, riportano a teatro le emozioni e le risate del film. La sfida è senza dubbio quella di affidare la recitazione a soli bambini che, tuttavia, frequentano con passione e ormai da 5 anni un corso di teatro nella nostra città.

«Oggi - aggiunge la regista - il teatrificio 22 conta più di 100 allievi tra piccoli e grandi. Quando ho iniziato, cinque anni fa, non eravamo nemmeno in 30. Alcuni di questi primissimi iscritti hanno proseguito il viaggio con me ed ora siamo pronti per calcare le tavole di un vero e proprio teatro. In realtà, il mio sogno è quello di costruire una sorta di “stabile dei ragazzi” in grado di concepire scene, costumi, testi e regie e di produrre annualmente degli spettacoli di giro. Sarebbe il primo esperimento in Italia. Vedremo, magari, se un giorno sarà possibile realizzare concretamente il progetto».

La prima data prevista per lo spettacolo, ovvero l'11 novembre alle 20.30, ha già registrato il "tutto esaurito". Per questo, a grande richiesta, la compagnia ha inserito una replica che si terrà domenica 12 alle 18.

In scena ci saranno Sofia Amorese, Nicolò Calvi, Giorgia D’Introno, Francesco Diaferia, Elisa Gallo, Giuseppe Grosso, Giada Ilarini Cimadomo, Emilia Lastella, Michela Masciavè, Francesco Mazzilli, Sophia Mazzilli, Francesco Mininno, Enrico Patruno, Alessandra Quinto, Domenico Scaringella.

«Un ringraziamento particolare - afferma ancora Claudia Lerro - va al Comune di Corato e ai nostri sponsor per il sostegno ricevuto, ai genitori dei giovani interpreti per la collaborazione, a Luciano Riccardi, mio aiuto regia, e a tutti i miei allievi che non saranno presenti sul palco quella sera».

I biglietti sono disponibili presso il botteghino del teatro comunale, aperto dal mercoledì alla domenica dalle 17.30 alle 20.30. Costi: biglietto intero platea 8 euro; ordini: 5 euro. Info al numero 348.9193393.


Al cinemaVedi tutti