lunedì 12 settembre 2011 Attualità

Luisa Corna: «Orgogliosa di essere interista. Anche grazie a Peppino Prisco»

Anche quest’anno, il “Premio Mediterraneo” promosso dall’Inter club Andria ha raccolto fondi per sostenere il progetto benefico Nerazzurro “Inter Campus”

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
© n.c.
«Sono un’Interista vera, orgogliosa di esserlo e fiera di farlo sapere ». A Luisa Corna, attrice, cantante, modella e conduttrice televisiva, brillano gli occhi: ha appena ricevuto dalle mani del presidente dell’Inter Club di Andria, Mino Bellifemine, il “Premio Mediterraneo 2011”, il riconoscimento attribuito ogni anno a personaggi del mondo della cultura, della tv e dello spettacolo di provata fede nerazzurra.

La cerimonia si è svolta durante una serata di gala organizzata in una tenuta nei pressi del maniero federiciano Castel del Monte.

L’artista bresciana ha ricordato che la passione nerazzurra è cresciuta negli anni in cui è stata legata sentimentalmente ad Aldo Serena (protagonista indiscusso dell’Inter dei record che vinse lo scudetto numero 13 della sua storia) e che si è rafforzata durante gli anni della sua presenza in veste di opinionista a “Controcampo”, sulle reti Mediaset. «In quel periodo – ha raccontato Luisa Corna – conobbi l’avvocato Peppino Prisco, spesso ospite della trasmissione. La sua ironia pungente, il suo sorriso sarcastico e soprattutto la sua intelligenza e la sua passione per l’Inter mi lasciavano letteralmente incantata. Sono sicura che ora, da lassù, si divertirà un mondo a vedere un’Inter forte e vincente ed a sfornare battute e sfottò nei confronti degli avversari». L’applauso, lungo, sincero e commosso degli invitati ha sottolineato un momento toccante della serata, che il conduttore della serata (il giornalista Vittorio Massaro) ha prolungato ricordando il recente anniversario della scomparsa di un altro indimenticabile interista doc: Giacinto “Cipe” Facchetti.

Oltre a Luisa Corna, ospiti graditissimi del club nerazzurro pugliese l’assessore al Turismo del Comune di Andria, Antonio Nespoli, tifoso nerazzurro e socio del club, che ha patrocinato l’evento, e due dirigenti di rilievo della società di corso Vittorio Emanuele: Sergio Spaerani e Nicola Ranieri. Con loro, in particolare, il conduttore si è intrattenuto sull’impegno profuso da F.C. Internazionale nel progetto “Inter Campus”, il programma di interventi per restituire il diritto al gioco a bambini tra gli 8 e i 14 anni di alcune tra le aree più povere e depresse del mondo. «Siamo presenti in 24 Paesi – hanno spiegato i due dirigenti nerazzurri – con oltre 200 operatori. Dalla Cina al Messico, dalla Bolivia all’Angola, dall’Uganda al Libano, F. C. Internazionale lavora a specifici programmi che non hanno l’obiettivo di formare campioni dello sport, ma giovani e uomini consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri. Lo sport, insomma, è il mezzo che utilizziamo per educare ed istruire. La famiglia Moratti, che ha fortemente voluto e creato “Inter Campus” nel 1997, segue direttamente l’evoluzione del progetto, avendone affidata la responsabilità a Carlotta Moratti, figlia del Presidente.

Tutta la famiglia di F.C. Internazionale – hanno concluso Spaerani e Ranieri – è orgogliosa di questo autentico fiore all’occhiello e non perde occasione per coccolarsi gli oltre diecimila bambini ospiti delle strutture sparse in tutto il mondo».
Proprio a “Inter Campus” è stato devoluto l’incasso della serata di gala e della Riffa che ha messo in palio, tra l’altro, la maglia numero 22 di Diego Milito autografata dal centravanti nerazzurro, una giornata in visita alla Pinetina di Appiano Gentile per due persone ospiti del Centro sportivo “Angelo Moratti” e due biglietti di Tribuna rossa per Inter – Napoli del prossimo 1° ottobre.
Archiviata l’edizione numero 6, lo staff organizzativo del “Premio Mediterraneo”, diretto dal presidente dell’Inter Club di Andria, Mino Bellifemine, e coordinato dal responsabile dell’Area Comunicazione, Marco Grassi, ha già rivolto il pensiero all’edizione del 2012, che coinciderà con il decennale della fondazione dell’Inter club Andria. 
Commenta
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }