Social

Andria - venerdì 30 dicembre 2016 Attualità

Oggi l'atto amministrativo

Firmata l'ordinanza anti-botti di fine anno

Divieto all'utilizzo per ogni tipo di fuoco d'artificio: ma chi controlla?

Fuochi © n.c.
di La Redazione

Il Sindaco Nicola Giorgino, con apposita ordinanza emessa oggi, la numero 665 e pubblicata sull'Albo pretorio comunale, ha disposto il divieto a qualsiasi tipo di sparo in luogo pubblico di qualunque tipo di prodotto pirotecnico dalle ore 20 del 31 dicembre 2016 alle ore 7 del 1 gennaio 2017.

Il divieto è stato così disposto per ogni tipo di fuoco d'artificio, benché di libera vendita, in luogo pubblico e anche in luogo privato ove, in tale ultimo caso, possano verificarsi ricadute degli effetti pirotecnici su luoghi pubblici o su luoghi privati appartenenti a terzi non consenzienti, giunge solo per la notte tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio. Il divieto è stato esteso all'utilizzo di fuochi pirotecnici, non posti in libera vendita, nei luoghi privati, senza la licenza, oltre al divieto di cedere a qualsiasi titolo o far utilizzare in qualsiasi condizione a minori degli anni 14 i fuochi di categoria 1 e superiori ed a quelli di anni 18 i fuochi di categoria 2 e 3. 

Con l'ordinanza vengono invitate tutte le forze di Polizia, ove necessario per la compiutezza degli accertamenti e per assicurare la possibilità di assoggettare alle sanzioni il maggior numero di trasgressori, ad effettuare riprese fotografiche, cinematografiche, filmate, anche mediante apparecchiature a raggi infrarossi o comunque atte all’utilizzo notturno.

Il divieto viene quindi esteso a tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci e vedute et similari, di consentire a chicchessia l'uso di dette aree private, per la effettuazione degli spari vietati dalla presente ordinanza. Le violazioni alle suddette prescrizioni saranno punite ai sensi dell'art. 7 bis del D. Lgs. 267/2000 con sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00.

Una domanda rimane, dopo che anche gli anni scorsi l'ordinanza non era stata minimamente rispettata: chi controllerà? Le sanzioni saranno applicate veramente o assisteremo alla solita "Kabul" andriese?

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
3 Commenti
Chiudi Non visualizzare di nuovo