Oggi la delibera

É Giulio Schito il nuovo Direttore Amministrativo della Asl Bt

Laureato in Giurisprudenza, Schito proviene dalla Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari e per lo stesso corpo ha ricoperto diversi incarichi di responsabilità

Attualità
Andria lunedì 17 luglio 2017
di La Redazione
Giulio Schito
Giulio Schito © n.c.

Tenente colonnello della Guardia di Finanza con diverse esperienze nella sanità pubblica, Giulio Schito è stato nominato Direttore Amministrativo della Asl Bt con delibera n.1435 del 17 luglio 2017.

Laureato in Giurisprudenza, Schito proviene dalla Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari e per lo stesso corpo ha ricoperto diversi incarichi di responsabilità: tra gli altri, ha guidato il Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce e sempre a Lecce ha diretto d GICO (Gruppo investigativo criminalità organizzata).

Iscritto nell’elenco dei Direttori Amministrativi della Regione Puglia, Schito ha svolto le funzioni di direttore dell’area economico-finanziaria della Asl di Lecce e della Asl di Brindisi.

«A lui i miei migliori auguri di buon lavoro – dice Ottavio Narracci, Direttore Generale Asl Bt – sono certo che la collaborazione sarà più che proficua».

«Ho accettato con entusiasmo questa nuova sfida – dice Giulio Schito, Direttore Amministrativo Asl Bt – le progettualità già avviate e quelle da mettere in campo sono tante e stimolanti. Lavoreremo per garantire servizi sempre più efficienti».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cinzia Contò ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 20:56 :

    Egregio direttore, Sono una cittadina di Bisceglie che come tanti ha avuto la necessità di usufruire del servizio sanitario locale. Questa mattina mi sono recata al CUP per pagare il ticket per due accertamenti, non conoscendone l importo, non ho portato con me del contante e al momento di pagare, i miei 50,00€ non bastavano, ho voluto usare la carta di credito, che diavoleria!!!al CUP non hanno un "pos" si paga solo in contanti!!! e chi non ci pensa... deve rinunciare. Che bestialità!!! Eppure con un banale "pos"si risolverebbe anche il problema del resto .Avete tutti un bel parlare di modernità e tecnologia applicata, ma dove? Ma quando? Il nostro CUP di certo è inefficiente e arretrato nonostante gli sforzi dei indipendenti e a conti fatti,chi ci rimette è sempre la solita utenza. Rispondi a Cinzia Contò