L'appuntamento religioso

Oggi il 66° anniversario della morte di mons. Di Donna

Appuntamento questa sera alle ore 19.00 nella chiesa Cattedrale, il nostro Vescovo presiederà la solenne Concelebrazione Eucaristica, concelebrata da Mons. Giuseppe Favale, Vescovo di Conversano-Monopoli

Attualità
Andria martedì 02 gennaio 2018
di La Redazione
Di Donna. Un monsignore in motocicletta
Di Donna. Un monsignore in motocicletta © n.c.

Uno degli appuntamenti più importanti che vedono coinvolti il popolo di Dio all’inizio del nuovo anno è senza dubbio il giorno 2 gennaio. Da 66 anni ininterrottamente nella chiesa Cattedrale di Andria si celebra una Santa Messa per ricordare le virtù umane e spirituali del Venerabile Servo di Dio Mons. Giuseppe Di Donna.

Le cronache del tempo raccontano che il 2 gennaio 1952 alle ore 14.23, Frà Giuseppe Di Donna intraprendeva un nuovo cammino, incontro a Cristo, buon Pastore.

Dopo pochi minuti la notizia si diffonde in città e nella diocesi di Andria e tutti accorsero per pregare, per piangere per la sua perdita ed esultare perché lasciava questa terra ed entrava nella casa del Padre un santo. Nei giorni seguenti la nostra chiesa Cattedrale era gremita di gente che acclamava il Vescovo santo.

Riportiamo una testimonianza di un sacerdote dell’epoca, conosciuto da tutti per la sua altissima spiritualità, mons. Mario Melacarne, padre spirituale del Seminario Vescovile: “Stavo preparando i seminaristi agli esercizi spirituali che avrebbero avuto inizio in serata quando arriva il Rettore e “è morto il Vescovo”, ci dice. Ci siamo tutti inginocchiati; eravamo in cappella, e abbiamo pregato a lungo. Poi, mentre i seminaristi recitavano il S. Rosario, col Rettore ci siamo recati in Episcopio. Vi era già tanta gente in casa e molta folla al portone. Ci siamo inginocchiati nella camera ardente ed il Vescovo sembrava che dormisse. È la pace dei giusti. In serata è venuto tutto il Seminario. Siamo passati ancora tutti accanto al nostro Vescovo ed abbiamo recitato il S. Rosario per lui e con lui, con lui perché certo dal cielo si è unito alla nostra preghiera come era solito fare quando, nelle circostanze più belle, veniva in Seminario. A gruppi i seminaristi hanno fatto guardia di onore attorno alla salma venerata.

Siamo tornati in Seminario. Ci sembrava più vuoto e più scuro”

L’appuntamento è per questa sera alle ore 19.00 nella chiesa Cattedrale, il nostro Vescovo Luigi presiederà la solenne Concelebrazione Eucaristica, concelebrata da Mons. Giuseppe Favale, Vescovo di Conversano-Monopoli, diocesi nativa del Venerabile.

«La presenza del Vescovo di Consersano-Monopoli - commenta il vicepostulatore della causa di beatificazione di mons. Di Donna, don Carmine Catalano - ci onora e rafforza i vincoli di comunione e preghiera tra le due diocesi, in particolare col paese natale, Rutigliano».

Lascia il tuo commento
commenti