«Il metodo della co-decisione è per noi una stella polare»

Zinni: «Incontro a Bari per produttori locali e operatori turistici»

Si parte venerdì 15 giugno con una serie di incontri con gli operatori turistici. Previsto l’intervento di esperti di livello nazionale

Attualità
Andria giovedì 14 giugno 2018
di La Redazione
Sabino Zinni
Sabino Zinni © n.c.

Puglia 365, il Piano Strategico per la promozione del nostro territorio, già sperimentato con successo negli ultimi tre anni, ora rilancia e si concentra sulla valorizzazione dei prodotti e dei servizi turistici, come rende noto l’ass. regionale Loredana Capone: «Abbiamo avviato da poco, nell’ambito del Piano Strategico Puglia365, un processo di analisi e sviluppo dei prodotti turistici, che ha come fine il miglioramento qualitativo dell’offerta turistica pugliese. Per questo ci siamo dotati, per i primi prodotti presi in esame, di tre esperti a livello nazionale, selezionati con avviso pubblico».

Gli esperti in questione sono la prof.ssa Roberta Garibaldi, per l’enogastronomia, la prof.ssa Fabiola Sfodera, per il settore Arte e Cultura, il prof. Pierfelice Rosato, per l’area Sport, Natura e Benessere.

Obiettivo dichiarato è quello di rinnovare un processo condiviso e compartecipato, metodologia già sperimentata con successo da Puglia365, con tavoli tematici guidati e aperti a tutti gli stakeholders pugliesi, a cominciare proprio dagli operatori turistici e culturali.

Il primo incontro è previsto per venerdi 15 giugno, alle ore 15.00 c/o la Fiera del Levante, Pad 1 della Regione Puglia.

A tal proposito, il consigliere regionale Sabino Zinni sottolinea: «Plaudo all’iniziativa dell’ass. Loredana Capone. Il metodo della partecipazione attiva e del coinvolgimento dei nostri operatori di settore è senza dubbio quello vincente: non solo perché si avvale della creatività di gente che vanta anni e anni di esperienza e di lavoro per promuovere il nostro territorio, ma anche perché risponde ad un principio che è per noi come una stella polare: la partecipazione libera e democratica dei cittadini ai processi di co-decisione. Quando si tratta di scegliere il futuro della nostra terra, non vogliamo farlo da soli. Per questo faccio mio l’invito dell’ass. Capone e rivolgo un accorato appello a partecipare al primo appuntamento di venerdì 15».

Lascia il tuo commento
commenti