Le segnalazioni

Padroni incivili e dove trovarli, escrementi di animali a cielo aperto per le strade della città

Si moltiplicano le segnalazioni di quanti sono costretti ad assistere a spettacoli degradanti e a fare lo slalom sui marciapiedi per evitare i bisogni dei cani non raccolti

Cronaca
Andria sabato 12 agosto 2017
di Marialisa Gammarrota
Padroni incivili e dove trovarli
Padroni incivili e dove trovarli © n.c.

Strade piene di escrementi di cani, purtroppo non solo randagi, infestano le strade del centro città e non solo: questa è la sintesi perfetta dello stile della gente (per fortuna, non tutta) che porta a spasso gli animali e non si cura di raccogliere ciò che deve.

È un problema di cui ci siamo occupati molte altre volte, ma la soluzione, benché alla portata di tutti, è molto lontana da vedere una sua realizzazione. Amare significa assumersi anche delle responsabilità, e quindi amare un animale implica il prendersi cura di questo e di occuparsi di lui.

Il problema, beninteso, non sono i cani, qui si parla dell’inciviltà dei loro padroni che non riescono a comprendere un concetto molto semplice: la strada è la casa di tutti. Se un cane fa il suo bisognino per strada o, peggio ancora, dinanzi al portone di qualcun altro, il minimo sarebbe avere la decenza di raccogliere il tutto. Invece, colti in flagrante da chi vede tali spettacoli sotto casa propria, la risposta è: “Ma chi le dice che quella è roba del mio cane?” Potrebbero far sorridere, ma queste sono storie vere.

Molteplici sono le segnalazioni che ci giungono da parte di chi è stanco di tali teatrini, non ultimo il caso di Corso Italia, nel quartiere Europa. Persone costrette a fare lo slalom sui marciapiedi per evitare le feci, o addirittura costretta a camminare per strada perché i marciapiedi sono inutilizzabili. E la puzza chiaramente è insopportabile.

Si dice che il cane è il miglior amico dell’uomo, resta da vedere se l’uomo può essere un buon amico dei suoi simili.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • E.I. ha scritto il 14 agosto 2017 alle 11:35 :

    Un saluto a tutti. Ho un cane e ho rispetto x gli altri, rispetto x me e rispetto delle cose. Raccolgo la deiezione del mio cane, addirittura nel momento in cui si accovaccia, metto sotto una pagina di un volantino, e poi con una mano con guanto , raccolgo e tutto rimane dentro , annodando la busta. Dove devo posare il sacchetto? Per strada ci sono dei cestini che qualcuno ha tolto. Via asiago, di fronte bar orchidea, c'era un cestino , ora non c'è più, via Mozart, all'inizio c'era un altro cestino, ora non c'è più. Via Montegrappa, angolo piazzetta, davanti ad una macelleria, il bidone non c'è più. Anche chi si ritrova davanti alla propria abitazione un cestino, che fa? LO TOGLIE!!!! adesso mi dite dove conferire il sacchetto??? Non sporco nemmeno il marciapiede. Rispondi a E.I.

  • Leonardo Matera ha scritto il 13 agosto 2017 alle 21:10 :

    Sono persone coerenti, Sono abituati a vivere nella melma. Chissà da quale fogna provengono. Rispondi a Leonardo Matera

  • Lucia Liso ha scritto il 13 agosto 2017 alle 14:34 :

    Anch'io ho questo problema. Ho una casa ad angolo e la mia casa è diventata il bagno preferito Sei cani o meglio dei padroni che se ripresi rispondono in mano modo. Quasi li insulti. È una indecenza. Rispondi a Lucia Liso

  • vincenzo Di Chiaro ha scritto il 12 agosto 2017 alle 15:42 :

    lo stesso episodio lo visto fare ieri pomeriggio ore 15:30 a Piazza Trieste e Trento. Ho rimproverato. Ma da un orecchio è entrato e dall'altro è uscito. Ci vorrebbe una vigilanza in borghese e delle multe salatissime per questi "individui". Poi si vede se qualcuno rifà nuovamente la stessa cosa. Via Milano, tratto ex Istituto per il commercio, è un cacatoio e, guarda caso, sul quel tratto di strada parcheggiano molti degli operatori della Polizia Locale. Mio Padre diceva sempre: "Non si fa perché non si vuole fare". Le leggi ci sono e bisogna solo applicarle e, secondo me, il fenomeno si stronca. Grazie di questa possibilità e auguro ma tutto lo staff un buon ferragosto. P.S. io il cane non l'ho. Ciao! Rispondi a vincenzo Di Chiaro

  • anna ha scritto il 12 agosto 2017 alle 08:44 :

    Ma ci vuole tanto a raccogliere con un sacchetto, anche io o un cane enorme eppure raccolgo sempre gli escrementi, oltre per rispetto degli altri ma anche perché o una bambina di due anni e se mia figlia cammina per strada voglio che sia pulito , solo che non tutti capiscono, una sera al momento due incivili non hanno raccolto il bisogno del loro cane e non è giusto perché li ci sono tanti bambini che giocano e non sto parlando di due ragazzi ma ben si di due adulti, c'è roba da pazzi Rispondi a anna