Il fatto

Condanna a 6 anni per l'ex assessore all'Ambiente Lotito

La condanna arriva dal Tribunale di Roma città che aveva acquisito il processo poiché i fatti sarebbero accaduti nella capitale e precisamente presso la stazione Termini

Cronaca
Andria sabato 02 dicembre 2017
di La Redazione
Francesco Lotito
Francesco Lotito © AndriaLive

Condannato, dal Tribunale di Roma, a 6 anni di reclusione l’ex assessore all’Ambiente della prima Giunta Giorgino, Francesco Lotito, con l’accusa di aver intascato una cospicua tangente che avrebbe dovuto garantire l’appalto per il servizio di raccolta dei rifiuti differenziati alla Sangalli. (ndr come riportato dalla Gazzetta del Mezzogiorno)

Era il 6 maggio del 2014 quando la Corte di Cassazione ritenne competente il foro romano per le contestazioni rilevate dalla Procura di Monza. Fu a Roma infatti che Lotito avrebbe intascato la somma all’interno della stazione Termini dopo il suo arrivo in treno. A parlare della tangente furono alcuni personaggi interni alla Sangalli durante una telefonata intercettata dalla Guardia di Finanza. Dettagli emersi in merito alla modalità di riscossione di quella mazzetta riscontrati poi nei filmati delle telecamere di videosorveglianza della stazione .

In merito all’appalto della differenziata, quando a gestire il servizio era la ditta Aimeri, Lotito è imputato per accuse di “turbata libertà del procedimento di scelta del contraente” e “concussione”, dalla procura del Tribunale di Trani. Tutto parte dall'inchiesta sulla bomba che fu posta la notte del 31 marzo 2011 presso l'ingresso del mobilificio di Lotito.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco baggio ha scritto il 03 dicembre 2017 alle 20:14 :

    Bel quadretto 👏🏻👏🏻 Rispondi a Francesco baggio

  • Giovanni Alicino ha scritto il 02 dicembre 2017 alle 10:07 :

    E' l'unico a pagare. Non è possibile che gli altri non sapessero. Ciò vuol dire che il marcio c'è. Rispondi a Giovanni Alicino

  • vito leonetti ha scritto il 02 dicembre 2017 alle 09:33 :

    ...Vorrei esprimere un pensiero molto semplice ,i vertici san galli avrebbero patteggiato nel processo a brescia l'assessore è stato condannato pur in primo grado, quindi credo che il contratto sia viziato,ma perchè io cittadino devo continuaree ad essere complice di questa gente pagando la tari ed alimentando una procedura illegale ???? dove sono le associazioni e i partiti che tanto invocano giustizia .... Rispondi a vito leonetti

    Gianni Civita ha scritto il 02 dicembre 2017 alle 13:56 :

    Caro Vito partila parte politica c'è e lo dice da anni. Ma ricordatevi quando andrete a votare. Rispondi a Gianni Civita

  • Giuseppe Figliolia ha scritto il 02 dicembre 2017 alle 09:32 :

    Che dite ci sarà un commento a questa condanna da parte di Giorgino e dei suoi sostenitori di maggioranza? Non credo. Non avrebbero la benchè minima motivazione da sostenere ed a cui appigliarsi per evitare di ANDARE SUBITO A CASA DIMETTENDOSI IN BLOCCO!!! UTOPIA. Rispondi a Giuseppe Figliolia