La situazione

Scuole riaperte ma i disagi si moltiplicano: numerose le segnalazioni di genitori infuriati

Critica la situazione che ha visto sostare al gelo fino a oltre le 9 fuori dalla loro scuola alunni e docenti della "Dante Alighieri" in via Ospedaletto. Al "Carlo Troya" disposta l'uscita anticipata alle 11 per aule gelide

Cronaca
Andria mercoledì 28 febbraio 2018
di La Redazione
Scuole riaperte ma i disagi si moltiplicano: numerose le segnalazioni di genitori infuriati
Scuole riaperte ma i disagi si moltiplicano: numerose le segnalazioni di genitori infuriati © AndriaLive

Non sono mancati i disagi, questa mattina, alla riapertura delle scuole dopo lo stop di un giorno per le proibitive condizioni metereologiche: diversi genirori, infatti, hanno lamentato la presenza di lastroni di ghiaccio nei cortili da cui i figli entrano e non solo.

Segnalazioni sono giunte relativamente alla presenza di ghiaccio pericoloso presso le scuole Primarie "Don Bosco" e "Borsellino", presso le quali alcuni bimbi sono scivolati, per fortuna senza riportare traumi importanti.

Ancor più critica la situazione che ha visto sostare al gelo fino a oltre le 9 fuori dalla loro scuola alunni e docenti della "Dante Alighieri" in via Ospedaletto: qui qualche "burlone" ha manomesso i lucchetti che chiudono i cancelli di ingresso all'edificio scolastico. Nonostante la segnalazione partita già alle 7.40 da parte dei collaboratori scolastici, solo verso le 9 gli operatori della Multiservice, impegnati purtroppo questa mattina su diversi fronti, sono riusciti ad arrivare presso la scuola e ad aprire i cancelli. Nel frattempo, le lamentele dei genitori, per i figli costretti a sostare a temperature molto basse all'esterno della scuola, si sono fatte sentire.

Ma a questi disagi si sono aggiunti anche quelli derivanti dal cattivo o mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento: al Liceo "Carlo Troya" il Preside ha disposto l'uscita anticipata alle 11 per le condizioni proibitive di aule gelide in cui si sono trovati gli alunni.

Qualcuno ha commentato con toni esasperati: «Ma non avevano detto che già ieri sera gli accessi alle scuole erano stati controllati ed erano liberi? É questo il livello di sicurezza garantito? Piuttosto ammettessero, gli amministratori, di non essere preparati, come ogni anno ormai, a gestire efficacemente le nevicate improvvise».

In effetti, super lavoro questa mattina per la Multiservice, per le molteplici chiamate da tutte le parti della città. Speriamo che il sole di queste ore contribuisca a sciogliere il ghiaccio per evitare ulteriori situazioni pericolose a carico di bambini, docenti e genitori.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lu lu ha scritto il 03 marzo 2018 alle 19:31 :

    Signiora, ma è possibile che voi non sapete organizzare una riunione con il responsabile della scuola e far aggiustare i riscaldamenti c'è se siete preoccuparti che i vostri figli stanno conegando a scuola perché non intervenite , poi per un po di neve in vostri figli si lamentano per il giacco si scivola , ma dai ma ora fate così vorrei vedere quando andrete a lavoro se direte no ad una zienda , si scavolate restiamo chiusi , ma stiamo scherzando, poi non parliamo dei proff che sono i primi a far festa Rispondi a Lu lu

  • Lucia ha scritto il 03 marzo 2018 alle 19:18 :

    Sono d'accordo con Antonio, ma voi con un po di neve e ghiaccio fate tutto sto casino, ma volete essere più adulti , c'è sempre stavate in Russia allora quando andavate a scuola mai , poi dove c'era tutta sta neve , io la sera sono uscita e non c'era più niente.Allora dirò alla mia azienda alla prossima nevica restiamo a casa si scivola chiudiamo chi se ne frega. Ma è anche colpa di quei prof che vi trovate.. Rispondi a Lucia

  • Civile ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 23:24 :

    Sta nevicando,sveglia!!!! Rispondi a Civile

  • Studentessa della scuola Vaccina ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 19:52 :

    Noi siamo stati tutto il giorno con i giubbotti perché si moriva di freddo. Rispondi a Studentessa della scuola Vaccina

  • studente della P.N Vaccina ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 19:23 :

    Oggi a scuola la situazione era davvero preoccupante...c'era ghiaccio ovunque, sulla strada molti degli studenti sono caduti fortuntamente non procurandosi grossi danni. Inoltre vorrei far presente al sindaco che gli impianti di riscaldamento nella scuola Vaccina sono malfunzionanti anzi si può dire che siano del tutto assenti, dunque oggi in molte classi noi studenti siamo stati costretti a rimanere con dei giubbotti addirittura alcuni da casa hanno portato delle coperte a causa delle temperature decisamente basse che c'erano. Come se non bastasse questa situazione quest'oggi non è stata vissuta solo dagli studenti della Vaccina....ma anche in altre scuole, per esempio allo Scientifico di Andria l'impianto di riscaldamento quasi non esiste come anche al Carlo Troya Rispondi a studente della P.N Vaccina

  • Studentessa della P.N. Vaccina ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 17:45 :

    Oggi a scuola sono scivolata r ho battuto la testa. Mia madre è andata a parlare con la scuola che, giustamente, ha affermato che la colpa era del comune e del sindaco che ha riaperto le scuole. Per strada c'è ancora ghiaccio, si scivola e ci si può anche rompere una gamba. Voi mettetevi nei panno di uno studente che magari per motivi personali è in ritardo e deve correre, potrebbe scivolare e farsi male. Per favore, chiudete le scuole per almeno un altro giorno così daremo il tempo alla neve e al ghiaccio di sciogliersi e alle macchine spargi sale di fare il loro lavoro. Sindaco, ci pensi! Rispondi a Studentessa della P.N. Vaccina

    Antonio 68 ha scritto il 01 marzo 2018 alle 07:10 :

    mi dispiace che hai battuto la testa ma forse ci vorrebbe meno telefonino è più vita di strada voi ragazzi visto che non sapete nemmeno camminare sul ghiaccio Rispondi a Antonio 68

  • Studente itis ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 16:43 :

    Io ho trovato ghiaccio in classe Rispondi a Studente itis

  • Studente del Carlo Troya ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 14:10 :

    Non si poteva stare in classe,eravamo congelati Rispondi a Studente del Carlo Troya

    Studentessa del Carlo Troya ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 16:18 :

    Nella nostra aula non ci sono i termosifoni... Rispondi a Studentessa del Carlo Troya

  • Studente itis ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 13:00 :

    Per fortuna oggi ho fatto un'assenza per paura che facesse freddo Rispondi a Studente itis

    Antonio 68 ha scritto il 01 marzo 2018 alle 07:18 :

    Infatti nella tua classe c'erano i pinguini stamattina Rispondi a Antonio 68

    riccardo cirulli ha scritto il 01 marzo 2018 alle 19:43 :

    ciao antonio 68 sono un genitore di un alunno della carlo troya...dovresti sapere che in quel istituto mancano gli infissi e se ci sono e come se non ci fossero...quindi i pinguini ci possono vivere tranquillamente Rispondi a riccardo cirulli