La nota del consigliere comunale

Niente fondi per la manutenzione stradale provinciale, Coratella: «Per gli sprechi ci sono»

Anche per i ponti pericolanti nessuna possibilità per mancata possibilità economica, come anche «per ripianare le innumerevoli buche presenti sulle strade o per risistemare i guardrail»

Politica
Andria venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
Niente fondi per la manutenzione stradale provinciale, Coratella: «Per gli sprechi ci sono»
Niente fondi per la manutenzione stradale provinciale, Coratella: «Per gli sprechi ci sono» © n.c.

Le Province stanno diventando dei "monstra" burocratici: strutture svuotate di molte funzioni, con bilanci molto risicati, dipendenti in fuga verso altre Amministrazioni. É questo il caso anche della nostra Provincia Bat, che ormai non ha fondi per provvedere alla manutenzione delle strade e di tanti altri servizi. Sulla questione è ritornato il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Michele Coratella, che ha diffuso il suo commento a una nota diramata dalDirigente del Settore Lavori Pubblici e dal Responsabile di Servizio della Provincia BAT:

«Il Dirigente del Settore Lavori Pubblici ed il Responsabile di Servizio della BAT hanno scritto una lettera ai dieci sindaci della Provincia e al Presidente della Bat nonché Sindaco di Andria Nicola Giorgino, affermando "sommessamente" che, ad oggi, non ci sono fondi per poter provvedere alla manutenzione dei 600 km di strade provinciali.

Vi rendete conto della gravità di questa affermazione e delle possibili conseguenze per i cittadini?

Noi recentemente abbiamo già sollevato questo problema, con riferimento a due ponti pericolanti della S.P. 231, ma la nostra denuncia è rimasta inascoltata ed oggi, anzi, viene rafforzata da ciò che i dirigenti provinciali ci fanno sapere, e cioè che non ci sono soldi per sistemare quei due ponti pericolanti, ma nemmeno per ripianare le innumerevoli buche presenti sulle strade o per risistemare i guardrail; in pratica, ci stanno dicendo che non ci sono soldi per provvedere ad un bisogno elementare e primario di ogni cittadino: la sicurezza. E temiamo che la stessa situazione riguardi anche la sicurezza nelle scuole, di competenza della Provincia!

Pensateci ogni volta che ci sarà uno spreco di denaro pubblico e ricordate che, per la nostra sicurezza, i soldi son finiti.

Però, ci fan sapere i due dirigenti, loro son disponibili a fornirci supporto telefonico.

Che dire? Chiediamo alla Provincia garanzie sulla sicurezza, loro ci forniscono il Telefono Amico».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Riccardo Nanni ha scritto il 16 settembre 2017 alle 14:18 :

    Questo Sig Coratella mi pare dica senza mostrare o provare. Dico cosa dovrebbero fare se non ci sono i soldi e dica e vada magari in tribunale quali sono i soldi sprecati(in questo frangente).Questa suona come campagna elettorale Rispondi a Riccardo Nanni