Ieri la conferenza stampa presso la sede cittadina di Forza Italia

"Tutti x Lei", presentata la marcia per testimoniare un "no" chiaro alla violenza sulle donne

Presente anche l'on. Luigi Vitali, coord. regionale di Forza Italia, che ha annunciato: «Il gruppo parlamentare di Forza Italia presenterà un disegno di legge perché i reati di violenza contro le donne diventino imprescrittibili»

Politica
Andria martedì 03 ottobre 2017
di Lucia M. M. Olivieri
"Tutti x Lei", presentata la marcia per testimoniare un "no" chiaro alla violenza sulle donne © AndriaLive

Il tentativo di dare una risposta che coinvolga tutti, donne e uomini, ragazzi e adulti, in un evento sotto l’egida di Forza Italia: è questo lo spirito che anima “Tutti x Lei”, la marcia di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, promossa dal gruppo forzista di Andria in programma per domenica 22 ottobre. Ieri si è tenuta la conferenza stampa di presentazione alla presenza dell’on. Luigi Vitali, coordinatore regionale di Forza Italia, dell’avv. Alessandra Inchingolo, responsabile per la provincia di Barletta-Andria-Trani del Dipartimento dei Difensori del Voto, di Alessandra Di Chio, dir. Naz. Forza Italia Giovani, del Sindaco Nicola Giorgino e della Presidente del Consiglio comunale, avv. Laura Di Pilato. Per testimoniare l’importanza del connubio sport/educazione e l’alto valore sociale, hanno presenziato anche il manager, l’allenatore e alcuni giocatori della Fidelis Andria.

«Ogni giorno - ha esordito Alessandra Di Chio - i media ci portano le notizie di violenza verbale e fisica che solo una piccola percentuale di donne denuncia: vogliamo sensibilizzare al contrasto a queste violenze sin dalle scuole ed educare al rispetto della diversità come ricchezza»

Una domenica d’autunno, a un mese dalla giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per le vie del centro di Andria: così si svolgerà l’iniziativa “Tutti x Lei”, che sarà aperta a studenti delle scuole superiori e cittadini che vogliano testimoniare la loro vicinanza al tema.

«L’idea di questa marcia - ha spiegato Alessandra Inchingolo - è nata dal pensiero di un evento dinamico, che desse un segnale forte, in un momento in cui i casi di violenza sulle donne riempiono le pagine di cronaca nera. Ogni tipo di violenza va debellata anche con strumenti di legge: tutte le forze politiche in maniera trasversale dovrebbero convergere su un tema così importante. Tutti per lei perché tutti dobbiamo essere solidali e convergere verso il bene comune, chiesa, scuola, famiglia e politica, verso la lotta alla prevaricazione e verso una nuova educazione emotiva».

«Devo plaudere a questa iniziativa di Andria - ha dichiarato Luigi Vitali - su input di Laura Di Pilato: non so se qualche anno fa il problema non esistesse, quanto piuttosto se non ci fosse la sensibilità di portarlo alla luce. È giusto che queste iniziative facciano parlare perché si cominci ad affrontare con serietà questo argomento nelle scuole, per tirare allo scoperto le sacche di ignoranza dove ancora la donna è considerata un oggetto di proprietà. Per dare un segnale forte, come primo atto della prossima legislatura, farò in modo che il gruppo parlamentare di Forza Italia presenti un disegno di legge perché i reati di violenza contro le donne, compresi lo stupro e il femminicidio, diventino imprescrittibili».

Anche il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, ha sposato la causa promossa dalle donne di Forza Italia: «Di casi eclatanti sono piene le pagine di cronaca, ma tanta violenza si consuma in silenzio nelle case, anche in maniera più insidiosa: ben vengano iniziative come questa che scuotano i cittadini per riportare la giusta attenzione sul fenomeno, che sembra in crescita».

«Vogliamo lanciare un messaggio chiaro - ha concluso Laura Di Pilato -: la violenza va fermata e vanno forniti alle giovani generazioni esempi e strumenti per un cambio di rotta».

Appuntamento dunque al 22 ottobre in Largo Torneo per tutti coloro che vogliono marciare uniti contro la violenza.

Lascia il tuo commento
commenti