Le dichiarazioni

Zinni vs Di Bari: niente confronto pubblico

L'avv.to pentastellato rifiuta il confronto proposto dal Notaio

Politica
Andria martedì 14 novembre 2017
di La Redazione
Zinni e Di Bari
Zinni e Di Bari © n.c.

Non un comunicato stampa ma un "no" sulla pagina facebook di Grazia di Bari (M5S) all'invito di un pubblico confronto da parte di Sabino Zinni (EsP). All'indomani del commento della consigliera regionale pentastellata circa alcune "anticipazione" dei risultati della magistratura sulle indagini relative al disastro ferroviario del 12 luglio; Zinni accusa la Di Bari di "speculazione politica"; successivamente quest'ultima invita il consigliere regionale a spiegare ai cittadini come mai l’assessore ai trasporti regionale Nunziante avesse deciso di rinnovare la convenzione con Ferrotramviaria. Zinni a questo punto invita la Di Bari al confronto. Un botta e risposta che termina, almeno per il momento, sui social.

Sabino Zinni scrive sulla sua bacheca: «Ho invitato la collega consigliera regionale Grazia Di Bari ad un confronto pubblico fra me e lei per discutere delle questioni più urgenti del nostro territorio. Ovviamente ha già fatto sapere che non ci sarà. Forse perché segue il valoroso esempio del suo candidato premier Di Maio. O forse perché tutto quello che ha fatto nel tempo è stato mandare comunicati stampa, dunque un confronto pubblico non riuscirebbe a sostenerlo. Chi lo sa.
Certo è che se intende l'attività politica come un continuo "fare segnalazioni" poteva fare la giornalista più che la consigliera regionale, ma tant'è. Continueremo a leggere i suoi comunicati stampa e le sue segnalazioni, io intanto continueró, per quanto mi è possibile, a risolvere i problemi di questa terra».

Grazia di Bari, dal suo profilo facebook, replica: «Ho letto che il consigliere regionale del simil-PD Sabino Zinni ha abbandonato le poesie e le prediche e ha voluto dedicarmi un pensiero, avvelenato e gratuito. Le sue attenzioni, le sue offese, per me e per i miei amici sono come la sua presenza in Consiglio Regionale: totalmente irrilevanti. Non penso che il consigliere Zinni meriti alcun confronto.

Non sono mai stata interessata a confrontarmi con il nulla. C’è il rischio di perdersi nello stesso!

Esimio e stimatissimo collega consigliere regionale Zinni, quando avrà finito di giocare con le tessere del PD, con le poltrone da piazzare nei vari PD locali e vorrà parlare di temi che interessano i cittadini e non solo il suo partito, allora vedrò di trovare un posto per lei nella mia agenda piena di impegni con i cittadini.

Alla sua prossima predica…»


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Leonardo Matera ha scritto il 15 novembre 2017 alle 10:39 :

    La consigliera è partita da una notizia- bufala su presunte anticipazioni che non ci sono state- perché l'Autorità giudiziaria non parla per anticipazioni ma per provvedimenti- per fare delle accuse politiche basate, quindi, sul nulla. E' ovvio che non si presenti ad alcun dibattito pubblico: dovrebbe ammettere che le anticipazioni sono una fake news. Rispondi a Leonardo Matera

  • Sabino Cannone ha scritto il 15 novembre 2017 alle 09:12 :

    "Chiudete le regioni, non servono a niente". Legiferano sulla materia residua di quella nazionale che è residua di quella dell'Unione Europea (In clasis fit, non interpretatio -Trattato di Lisbona o Costituzione dell'UE). Solo solo la propaggine dei partiti nazionali, uno sperpero di soldi e di tasse per i contribuenti il vero default dello stato(costano più i consiglieri regionali che tutti i parlamentari e senatori della Repubblica). Dopo 47 anni,si sono realizzate le parole dell'on. Almirante, discorso agli atti parlamentari, " ..saranno una bomba ad orologeria, in giorno in cui entreranno in funzione, faranno più danni del Vajont..(l'evento tragico della diga nel 1966)". Andatevene a casa non vogliamo pagare altre tasse per aumentare la burocrazia! Rispondi a Sabino Cannone

  • pastore liliana ha scritto il 14 novembre 2017 alle 19:07 :

    Io almeno la Di Bari la vedo spesso in viaggio e lui mai. Invece lui di quale terra sta risolvendo i problemi? Rispondi a pastore liliana

  • Riccardo Nanni ha scritto il 14 novembre 2017 alle 15:56 :

    Non è una novita'. Loro non fanno confronti. Scappano tutte le volte che qualcuno e da qualsiasi parte li invita a un dibattito. Loro vanno sempre da soli così nessuno può sbugiardarli Rispondi a Riccardo Nanni