La nota

Sindaco Giorgino: «Speculano come iene sui problemi»

«Cinque stelle immorali affiancati da soggetti astiosi ed isolati»

Politica
Andria giovedì 22 marzo 2018
di La Redazione
Nicola Giorgino
Nicola Giorgino © n.c.

«Come sempre ho fatto – scrive il Sindaco, avv. Nicola Giorgino - non cerco mai di inseguire le polemiche perché il mio compito dal 2010 è amministrare la città forte di un consenso politico ribadito in modo netto in due elezioni. Ma a tutto c’è sempre un limite. L’immoralità di certe note stampa e di certi interventi ormai non si conta più. Il gioco è da anni lo stesso: dipingere una città allo sbando amplificandone problematiche e questioni irrisolte per avere un momento di gloria e lucrare un consenso facile. In pratica continue e sistematiche opere di sciacallaggio con l’aiuto, in alcuni casi, di alcuni media compiacenti.

Elenco tre questioni evidenziando la realtà a discapito delle innumerevoli fesserie dette e scritte.
1) La maggioranza è unita e nonostante un fisiologico logorio dopo 8 anni di governo della città non sono mai, e ribadisco mai, venuti meno i numeri in aula. Nel caso del Consiglio Comunale ultimo andato deserto la questione è legata ad una scelta, nuovamente, del tutto immotivata ed illegittima del presidente del consiglio che è già stata moralmente e politicamente sfiduciata o lo sarà a breve anche in aula. Una presidente che politicamente è eterodiretta da soggetti astiosi che hanno tradito il proprio gruppo politico di appartenenza di centro-destra e che ha sempre strizzato l’occhio ai cinque stelle per motivi a noi ignoti ma non più accettabili.

2) Questione tariffe: il Tar ha dichiarato legittime le deliberazioni relative all’IMU, TASI e TARI, adottate dall’Ente Comunale nell’anno 2015, accogliendo parzialmente il ricorso del Ministero dell’Economia e Finanze unicamente con riferimento alla loro efficacia retroattiva a partire dal 1° gennaio 2015. Una situazione che riguarda tantissimi comuni che hanno votato il 31 maggio 2015 e che quindi hanno avuto difficoltà oggettive nell’approvazione delle tariffe nel tempo indicato dalle norme. Cosa di cui anche l’Anci si è occupato a dimostrazione che vi era una situazione monitorata a livello nazionale e non certo un isolato ‘caso Andria’ come i soliti indegni sciacalli vogliono far credere.

3) Opere pubbliche: mi chiedo ancora - prosegue il Sindaco - perché i cittadini andriesi hanno riconfermato il centro-destra nel 2015 al primo turno e perché i cittadini provenienti dalle realtà a noi vicine giudichino Andria una città radicalmente cambiata negli ultimi anni. Semplicemente vedono la realtà dei fatti a differenza di chi sa solo straparlare e parlar male per motivi politici. Ultima opera, anch’essa per certi versi storica, pronta a vedere la luce è la strada di collegamento di via De Ceglie. Una ennesima opera di ammodernamento che ha visto prodigarsi per anni uffici e parte politica.

A differenza di quello che vanno cianciando detrattori e mistificatori per un’opera pubblica terminata occorrono mesi ed anni per questioni innanzitutto burocratiche.

Torno ora - conclude il Sindaco nella sua nota diretta alla stampa - al mio operoso silenzio. I cittadini sanno giudicare e capire. E sanno riconoscere le bugie, gli sciacalli ed i pennivendoli distinguendoli dalla gente seria, incline al lavoro ed alla dedizione alla causa».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giovanni Alicino ha scritto il 15 maggio 2018 alle 20:20 :

    Non è speculare ma constatazione della realtà. Ha fallito. La sua amministrazione ha distrutto la città di Andria. Rispondi a Giovanni Alicino

  • Anonimo ha scritto il 15 maggio 2018 alle 14:07 :

    Signor sindaco pagate i debiti pubblici!!! Mi vergogno di essere un Andriese!! Rispondi a Anonimo

  • Nicola P. ha scritto il 23 marzo 2018 alle 10:31 :

    il lupo perde il pelo ma non il vizio ... vorrei proprio conoscere le persone che parlano bene della città..ma per favore!! si vede che vive a Trani.. vada vada a raccogliere i pomodori che forse è meglio Rispondi a Nicola P.

  • Andriese schifata ha scritto il 23 marzo 2018 alle 09:56 :

    Ah, mo' sono i media compiacenti? Cioè, se i 5 stelle denunciano i problemi, i media dovevano stare zitti e non dare spazio? Ma ci rendiamo conto a che punto siamo arrivati???? Giorgèèèè, vattene!! Via De Ceglie comunque è chiusa da anni...come le aule dello scientifico che si affacciano proprio su quella strada....ma ciò d coip!! Rispondi a Andriese schifata

  • Sabino Cannone ha scritto il 23 marzo 2018 alle 07:44 :

    sig. sindaco (il minuscolo è dovuto ma non vuol essere irrispettoso dell'istituzione), visto che ha attaccato i pennivendoli, astiosi e isolati per aver detto pubblicamente le magnificenze delle sue mega-ciclopiche opere pubbliche " incompiute" e degli avanzi eccessivi di bilancio, io sono uno di questa platea è sinceramente le dico se Collodi avesse conosciuto lei, non avrebbe scritto il capolavoro della favola di "Pinocchio". Rispondi a Sabino Cannone

  • Anna A. ha scritto il 22 marzo 2018 alle 21:59 :

    Io non capisco perchè debba nascondersi dietro sti cacchio di voti! Anch'io le ho dato fiducia e l'ho votata, ma ora mi pento amaramente!!! Provi a chiedere oggi agli andriesi se le accordano la stessa fiducia del 2015... ma per favoreeeeeeeee Rispondi a Anna A.

  • Nicola il Grande ha scritto il 22 marzo 2018 alle 21:57 :

    Giorgino fa come chi quando prende un brutto voto a scuola dice "sono stato bravo, a mamma!!!" Ma come ti permetti di dire queste castronerie? Rimandato ma senza recupero, però! Rispondi a Nicola il Grande

  • Giovanni Alicino ha scritto il 22 marzo 2018 alle 19:36 :

    In effetti si avverte un,assenza totale dell,amministrazione. Nell'aria si percepisce l'abbandono in cui versa la nostra Città. Vedasi lo stato delle strade urbane ridotte a tratturi ecc. Ecc. Ecc. Rispondi a Giovanni Alicino

  • Marina pistillo ha scritto il 22 marzo 2018 alle 18:29 :

    E parla pure????? Ma come si permette..... una città in pieno dissesto finanziario, opere non concluse che fanno arrabbiare anche i più pazientosi, opere inaugurate e ferme..... Giorgino e ti permetti pure di chiamarli Iene? Meno male che la Presidente è una donna ferma e sta difendendo la città Rispondi a Marina pistillo

    Bruno Salvatore ha scritto il 01 maggio 2018 alle 06:55 :

    Per non parlare dei rattoppi agli asfalti, Giorgino ritiratiiiiiiii. Rispondi a Bruno Salvatore

    savino ha scritto il 23 marzo 2018 alle 07:10 :

    tempo scaduto vai a casa che la ..............è tanta. Rispondi a savino