Il commento

Abbascia e Tedesco (Cgil) smentiscono la possibilità di eliminare il personale di cat. A

Dopo un incontro al Comune di Andria, la nota dei rappresentanti sindacali

Politica
Andria sabato 28 aprile 2018
di La Redazione
Michele Tedesco
Michele Tedesco © n.c.

Su alcune vicende sindacali riguardanti il Comune di Andria, riportiamo una nota a firma di Liana Abbascia e Michele Tedesco per la Funzione Pubblica Cgil:

«Alla luce di un altro comunicato, appartenente ad una sigla sindacale autonoma, veniamo a fare chiarezza sulle proposte fatte dalla stessa in delegazione trattante il 19 aprile u.s., ed apparsi sugli organi di stampa successivamente, circa la possibilità di eliminare il personale appartenente alla categoria A, incasellando lo stesso nella categoria B.

Precisiamo quanto segue:

  • L’eliminazione della categoria A, non è giuridicamente compatibile con l’attuale legge Madia e la finanziaria 2018 ( legge 75/2017) che prevedono, per il solo periodo 2018/2020 il ripristino dei concorsi riservati al personale interno, a non più del 20% dei posti messi a concorso;
  • Affinché questo avvenga, è necessario che il programma e fabbisogno occupazionale del Comune, preveda bandi di concorso della Categoria B, o altre categorie. Purtroppo, con la situazione finanziaria del nostro Ente, i posti saranno pochissimi e di quei pochi solo il 20% sarà destinato agli interni
  • Piano dei fabbisogni del personale 2018/2020 e piano occupazionale anno 2018: la categoria A prevede attualmente in dotazione organica 63 unità : la CGIL ha richiesto ed ottenuto incontro relativo alle ultime Delibere in materia di personale e non risulta sia prevista la " scomparsa" della categoria A che anzi registra 28 posti vacanti;

Pertanto, per quanto sopra esplicitato, si invita la stessa sigla sindacale autonoma a divulgare informative precise senza generare illusioni rispetto alle norme legislative che possono prevedere tale passaggio della Categoria A alla B; non bastano le semplici enunciazioni, dal momento che la legge Madia e la finanziaria, oltre alle ispezioni del Ministero delle Finanze, non ci permettono certo forzature legislative!

Inoltre la Scrivente O.S. s’impegna, sin da ora, a proporre un Contratto Decentrato Innovativo che possa comprendere le nuove norme contrattuali, con riferimenti alla semplificazione delle indennità, alle nuove progressioni economiche all’interno delle categorie, al nuovo regolamento per l’individuazione e assegnazione delle posizioni organizzative con le alte professionalità, da finanziare dal bilancio, come ha riproposto il nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, idem per la norma delle indennità di responsabilità.

Inoltre, ci impegniamo a concertare il modello organizzativo dell’Ente, con l’incasellamento di tutto il personale nel servizio e profilo professionale di competenza, per poi predisporre un vero programma del fabbisogno occupazionale, con la previsione delle selezioni per il personale interno e ciò appena sarà esigibile il nuovo CCNL, che prevede a livello nazionale presso l’ARAN, la costituzione della commissione paritetica sui sistemi di classificazione del personale.

Si precisa, infine, che il nuovo CCNL ha ripristinato il piano dei fabbisogni nell’area dell’esame congiunto e non più della sola informazione, dandoci maggiore forza negoziale in sede pianificazione occupazionale».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Michele moschetta ha scritto il 29 aprile 2018 alle 15:36 :

    Quindi la CGIL ci dice che siccome nel contratto che ancora si deve firmare la categoria A non viene eliminata non lo possiamo fare noi nel comune di Andria . Allora perché in molti comuni d'Italia la categoria A e sparita. Rispondi a Michele moschetta

  • Vincenzo catino ha scritto il 29 aprile 2018 alle 14:59 :

    Visto che è impossibile eliminare la categoria A . Questo sindacato sa quanti dipendenti di categoria A svolgono le mansioni superiori. Perché non lotta per fare avere a costoro un giusto e sacro Santo diritto quello che dovrebbe fare qualsiasi sigla sindacale lottare a finché costoro abbiano la mansione superiore. Rispondi a Vincenzo catino

  • Francesco Minerva ha scritto il 28 aprile 2018 alle 17:06 :

    Parecchie volte oh sentito parlare di carenza di personale al comune di Andria , per poi scoprire che si da personale amministrativo all'ufficio giudice di pace ,e prendiamo personale dalle agenzie di somministrazione. E oggi scopro da una sigla sindacale che abbiamo 63 dipendenti di categoria A. Che non possono progredire perché la stessa sigla e qualche altra sigla non vuole. E viva il sindacato che difende i dipendenti e i loro diritti. Rispondi a Francesco Minerva

  • Enrico bellaveduta ha scritto il 28 aprile 2018 alle 16:31 :

    E perché parecchie sigle sindacali non vuole il passaggio di questo personale nella categoria superiore , forse perché ciò può dare fastidio a qualcuno che sta già nella categoria superiore . Rispondi a Enrico bellaveduta

  • Sergio Capurso ha scritto il 28 aprile 2018 alle 16:27 :

    Ho sentito dire che in parecchi comuni d'Italia non esiste più dipendenti di categoria A perché ci sono società Multiservizi che hanno dipendenti che svolgono mansioni di manovalanza, facchinaggio, pulizie,ecc ecc. Perché nel comune di Andria c'è ancora personale di categoria A e non si prevede ad una formazione di questo personale e passarlo nella categoria b. Rispondi a Sergio Capurso

  • Cinzia spataro ha scritto il 28 aprile 2018 alle 16:17 :

    Scusate quanti dipendenti ci sono al comune di Andria tra le varie categorie . Perché poi prendiamo anche persone dalle agenzie di somministrazione e li paghiamo profumatamente e poi ci sono 63 dipendenti di carattere. A che non fanno niente , e nessuno interviene politicamente . Rispondi a Cinzia spataro

  • Saverio liso ha scritto il 28 aprile 2018 alle 16:09 :

    Quando ci sarà il concorso per i 28 posti vacanti di categoria A. Oh li prenderete dall'ufficio di collocamento. Rispondi a Saverio liso

  • Michela conversano ha scritto il 28 aprile 2018 alle 16:05 :

    Scusate allora perché oh sentito dire che al comune il personale manca che è da una vita che non si assume . E aggiungo sento che abbiamo 63 dipendenti di categoria A che non si vuol fare progredire perché esistono sigle sindacali che non vogliono questo. Rispondi a Michela conversano

  • Nicla lopetuso ha scritto il 28 aprile 2018 alle 13:22 :

    E cosa fanno i dipendenti di categoria A all'interno del comune . Credo mansioni superiori quindi a questo dipendenti ci sono determine dove a ciascuno e data la mansione superiore oppure anche nel comune c'è il lavoro nero . Rispondi a Nicla lopetuso

  • Marilena Lomuscio ha scritto il 28 aprile 2018 alle 13:15 :

    Scusate ma la dotazione organica del comune di Andria visto che occorrono altre 28 persone di categoria A nel comune di Andria che si aggiungeranno ai 63 in totale avremmo 91 dipendenti che non puliscono non fanno niente alla faccia e io pago disse Totò. Rispondi a Marilena Lomuscio

  • Lucia massaro ha scritto il 28 aprile 2018 alle 13:11 :

    Quindi abbiamo 63 dipendenti al comune di Andria che non puliscono gli uffici perché ci sono i dipendenti della società Multiservizi non fanno più gli spazzini perché ci sono i dipendenti della Sangalli, qualcuno il sindaco oh la stessa sigla sindacale che fanno questi dipendenti di categoria A all'interno del comune. Rispondi a Lucia massaro

  • Lucrezia parenza ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:59 :

    Scusate ma questo Michele tedesco non è dipendente in pensione del comune di Andria e così che difende i lavoratori tenere i dipendenti porta acqua. Esistono ancora dipendenti che fanno le fotocopie che portano le carte da un ufficio all'altro. Signori ci sono imal, la posta certificata,ecc ecc stiamo ancora nel medioevo al comune di Andria. Rispondi a Lucrezia parenza

  • Elvira troia ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:52 :

    Scusate mi spiegha qualcuno i dipendenti di categoria A che stanno al comune cosa fanno solo fotocopie. Rispondi a Elvira troia

  • Cesare nicolamarino ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:49 :

    Ma va abbiamo la società Multiservizi con otre 100 dipendenti con mansioni di categoria A. E oggi scopro che all'interno del comune ci sono dipendenti di categoria A e questa sigla sindacale che anziché far progredire i dipendenti sta ostacolando l'eliminazione oh il passaggio di questi dipendenti alla mansione superiore. Rispondi a Cesare nicolamarino

  • Giovanni Lorusso ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:40 :

    Mi chiedevo è da oltre vent'anni che esiste la Multiservizi è da oltre 10 anni che esiste la Sangalli è stato tutto esternalizzato e oggi vengo a sentire che ci sono dipendenti di categoria A all'interno del comune che mansioni svolgono questi dipendenti credo niente come gli altri. Rispondi a Giovanni Lorusso

  • Antonio, sgarra ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:36 :

    Come mai al comune di Andria date tutto in appalto giardinaggio, pulizie degli uffici, spazzini non esistono più perché si vede come è ridotta la città, e avete dipendenti di categoria A che mansioni svolgono questi dipendenti. Che stanno al comune. Rispondi a Antonio, sgarra

  • Giuseppe Matera ha scritto il 28 aprile 2018 alle 12:03 :

    Come al solito questa sigla sindacale pensa alle categorie più alte . E non si preoccupa Delle categoria A. Tanto per loro interessa la posizione organizzativa di qualche iscritto la responsabilità di qualche altro vero Michele tedesco. Rispondi a Giuseppe Matera

  • Nicola castellano ha scritto il 28 aprile 2018 alle 11:57 :

    Visto che il comune di Andria appalta tutto alla Multiservizi che ragione c'è che questa sigla e altre s unigle sindacali vogliono che esiste la categoria. A nel comune visto che sono rimasti ,30 dipendenti nel comune . E visto che il passaggio non comporta nessuna spesa anzi perché la CGIL non vuole l'eliminazione di tale categoria e il passaggio di questi dipendenti nella categoria b. Rispondi a Nicola castellano

  • Angelo zitto ha scritto il 28 aprile 2018 alle 11:47 :

    Tanto tuono che anche un'altra sigla sindacale ha interesse che l'eliminazione della categoria A dal comune di Andria non avvenga qual'è l'interesse di tali personaggi che ciò non avvenga. Rispondi a Angelo zitto

  • Michele losito ha scritto il 28 aprile 2018 alle 11:37 :

    Avete fatto la scoperta dell'America . Però voglio dire alla CGIL che anziché stare a smentire il lavoro degli altri sindacati per lo meno altre sigle vogliono che la categoria A venga eliminata visto che abbiamo una società Multiservizi che fa tutte le mansioni che dovrebbero fare il personale di categorie A. Rispondi a Michele losito