Voucher per la digitalizzazione delle Pmi

Utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici

Nicola Pugliese Guida alla Finanza Agevolata
Andria - venerdì 10 novembre 2017
© n.c.

Finalmente si parte…. Dal 23 settembre 2014 attendiamo la presente misura agevolativa rivolta alle micro, piccole e medie imprese, la quale prevede un contributo a fondo perduto di max 10mila euro, per l’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Nel merito il VOUCHER è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro (compreso il telelavoro);
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione del Voucher.

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile in questa sezione, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Per l'accesso è richiesto il possesso della Firma Digitale (ritirabile presso la Camera di Commercio) e di una PEC attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l'indicazione delle imprese e dell'importo dell'agevolazione prenotata. Il fondo disponibile a livello nazionale ammonta a 100milioni di euro, mentre quello destinato alla regione Puglia ammonta a più di 6milioni.

Nel caso in cui il numero delle richieste sia superiore all'ammontare massimo stabilito si provvederà a rideterminare la concessione massima concedibile in base al numero delle domande e pertanto senza alcuna priorità legata alla data della candidatura o al progetto candidato (come accaduto con il Bando ZFU).

Per ulteriori info non esitate a contattarci.

N.B. : qualora siate interessati a partecipare vi invitiamo a contattarci prima del 30 Gennaio, in quanto come si evince, la possibilità di candidatura durerà solo 10 giorni.

Altri articoli
Gli articoli più letti