N.I.D.I 2018: agevolazioni e requisiti per partecipare al bando

Tutto quello che c'è da sapere

Nicola Pugliese Guida alla Finanza Agevolata
Andria - sabato 27 gennaio 2018
NIDI
NIDI © nc

Il già noto bando “N.I.D.I.” presente dal 2014, appone ulteriori importanti modifiche alla misura, estendendo notevolmente la platea di interesse.

Agevolazioni
La presente misura di finanziamento, consente l’avvio di un nuova attività d’impresa con un investimento tra i 10mila ed i 150mila euro, offrendo un finanziamento a tasso 0, un fondo perduto del 50% ed un ulteriore contributo in conto gestione pari a 10mila euro.

Con la nuova modifica, inoltre è stato ampliato il fondo finanziabile, in caso di Passaggio Generazionale, rilevamento di impresa in crisi da parte dei dipendenti, società cooperative di lavoratori dipendenti dell’impresa confiscata a 250mila euro.

Nel merito quindi il contributo prevede :

  • -Investimento tra 10mila e 50mila euro – finanziamento 100% - fondo perduto 50%
  • -Investimento tra 51mila e 100mila euro – finanziamento 90% - fondo perduto 45%
  • -Investimento tra 100mila e 250mila euro – finanziamento 80% - fondo perduto 40%

Inoltre è previsto un contributo 100% a fondo perduto (a rimborso) relativo alle prime spese di gestione (fitti, merce, polizze, servizi web etc..) fino a 10mila euro (20mila in caso di acquisizione aziende confiscate)

Il prestito a tasso 0 dovrà essere rimborsato in 60 rate mensili.

Requisiti
Per poter accedere alla domanda almeno il 50% dei proponenti devono avere uno dei seguenti requisiti :

  • -Under 35 anni;
  • -Donne;
  • -Over 35, disoccupati da almeno un mese;
  • -Persone in procinto di perdere un posto di lavoro (Cassa Integrazione, Mobilità, dipendenti di aziende in liquidazione, in procedura concorsuale, o confiscate alla mafia)
  • -Titolari di Partita IVA in regime di monocomittenza (non iscritti in CCIAA)
  • -Soci lavoratori e Amministratori di cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati
  • -Amministratori assegnatari della misura “PIN – Pugliese Innovativi
  • -Attività Artigiane o Industriali (costruzioni, trasformazioni, produzioni, etc..)
  • -Attività di Servizi (servizi alle persone, servizi alle imprese, etc…)
  • -Ristorazione solo ed unicamente con CUCINA (esperienza certificata di almeno un proponente)
  • -Attività Professionali (solo attraverso studi associati)
  • -E-commerce
  • -Commercio al dettaglio o all’ingrosso e ristorazione senza cucina, solo ed unicamente in caso di aziende che intendano acquisire aziende confiscate alla mafia.

Sono in ogni caso escluse la candidature presentate da pensionati, dipendenti con contratto a tempo indeterminato, amministratori e titolari di partita IVA (anche se inattiva).

Le attività ammissibile devo essere concentrate in uno dei seguenti settori:

  • -Attività Artigiane o Industriali (costruzioni, trasformazioni, produzioni, etc..)
  • -Attività di Servizi (servizi alle persone, servizi alle imprese, etc…)
  • -Ristorazione solo ed unicamente con CUCINA (esperienza certificata di almeno un proponente)
  • -Attività Professionali (solo attraverso studi associati)
  • -E-commerce
  • -Commercio al dettaglio o all’ingrosso e ristorazione senza cucina, solo ed unicamente in caso di aziende che intendano acquisire aziende confiscate alla mafia.

La dotazione Finanziaria attualmente ammonta a 54milioni di euro.

Altri articoli
Gli articoli più letti