Meno sale, più salute!

Basta ridurne le quantità e si otterranno molti benefici

Savino Marmo “Un cucchiaio di energia”
Andria - venerdì 13 febbraio 2015
©

L’impiego eccessivo di sale può causare un aumento della pressione arteriosa, principale fattore di rischio per infarto e ictus. In Italia il consumo medio di sale procapite è di circa 11-12 grammi al giorno: il doppio e anche di più rispetto a quanto raccomandato dall’Organizzazione mondiale della Sanità  che consiglia di non superare i cinque grammi al giorno. 

Brutta sorpresa per gli amanti della pizza: due fette bastano per colmare il limite del consumo di sale quotidiano. E ancora, tra gli alimenti incriminati troviamo il pollo arrosto confezionato e venduto nei supermercati, le zuppe pronte e infine i panini farciti, soprattutto quelli ripieni di salse come maionese e ketchup. Tra questi alimenti anche il pane, ma soprattutto il nostro in Puglia e dintorni, ha molto sapore (questa è una considerazione volta a far riflettere il lettore sul consumo eccessivo di pane, i signori panettieri non me ne vogliano)… basta spostarsi in altre regioni per assaporare un pane che sembra quasi insipido, ma in realtà non lo è!!!

Come proteggersi?
Cercate innanzitutto di ridurre il consumo di alimenti preconfezionati e di mangiare molta verdura.

Se possibile, lavate i cibi in scatola prima di mangiarli con particolare riferimento ai legumi.

Attenzione, non serve eliminare totalmente il sale dall’alimentazione: rimane comunque un elemento essenziale per la salute dell’organismo.

Basta solo limitarne le quantità assunte quotidianamente anche perché la consuetudine di mettere il sale negli alimenti è legata solo ad una questione di gusto, non un bisogno del nostro corpo: un’alimentazione equilibrata assicura già il giusto apporto di sodio. Si può rieducare il palato a una alimentazione con minori quantità di sale, bastano pochi giorni e il ritorno all’assaggio di cibi salati ci permetterà di prendere coscienza di quanto è veramente eccessivo il consumo di sale nelle nostre pietanze.

Al prossimo articolo per altri consigli di sana nutrizione e corretta alimentazione!

Altri articoli
Gli articoli più letti