Inside out

Un altro capolavoro della Walt Disney Pixar: colorato, dinamico, divertente e riflessivo

Gianluana Montrone Aggiungi un posto in sala
Andria - venerdì 09 ottobre 2015
©

Genere: animazione, commedia, drammatico
Produzione: Walt Disney Pictures
Regia: Pete Docter
Personaggi: Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura, Disgusto, Riley Anderson, Mamma di Riley, Papà di Riley, Bing Bong.
Anno: 2015

Trama: La vicenda è ambientata nella testa di Riley. Il centro nevralgico è il Quartier Generale, un posto alquanto affollato perché vi convivono le cinque emozioni principali: Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura. Le emozioni sono personificate e dirigono le azioni della giovane, i ricordi sono raccolti in piccole sfere che a fine giornata sono trasferite nella Memoria a lungo Termine.

A seguito del trasferimento della famiglia a San Francisco, Riley è costretta a confrontarsi con un’emozione di cui nessuno aveva capito il senso fino a quel momento: Tristezza. Gioia, emozione dominante, cerca di ostacolarla a tutti i costi per far sì che Riley sia sempre felice. Ma, le cose cominciano ad andare storte e Tristezza e Gioia sono protagoniste di un viaggio nella mente della bambina. Riusciranno a trovare la strada del ritorno per il Quartier Generale?

“Inside out” è un altro capolavoro della Walt Disney Pixar: colorato, dinamico, divertente, emozionante, riflessivo. Tutto lo staff Disney ha sempre dato il meglio per creare film originali sia dal punto di vista narrativo che scenografico, ma questa volta ha davvero superato se stesso: hanno fatto una scommessa e l’hanno vinta. I disegni sono curati nel dettaglio, la fantasia fa da padrona.

E’ opportuno soffermarsi anche sul messaggio che lo sceneggiatore ha voluto trasmettere: è importante che le emozioni collaborino tra loro, che ci siano tutte. Nel caso in cui una di esse dovesse essere messa da parte, la mente potrebbe andare in cortocircuito e portare al risultato meno desiderato: l’apatia, l’assenza di emozioni. Sarebbe bello immaginare una vita totalmente felice, scopo di Gioia, ma i brutti momenti capitano e bisogna saperli affrontare. Non da ultimo, è importante sottolineare che la trama porta lo spettatore a riflettere sulle trasformazioni che avvengono nella mente umana con il passare del tempo: l’hockey può non essere più una priorità, “l’isola di Stupidera” può andare distrutta a causa della crescita del protagonista, l’amico immaginario può essere dimenticato…

La critica ha apprezzato e premiato il film.
“Come potevamo aspettarci dalla Pixar, Inside Out è un altro film straordinario e colorato che spesso ti fa dimenticare di stare a guardare un cartone animato”  Edward Douglas, Coming Soon
“Gli elementi drammatici di Inside Out ti colpiranno, ma non ti spaventeranno. L’umorismo è palpabile, per non parlare di quando Docter descrive le emozioni dei personaggi al di fuori della famiglia di Riley!”
Voto: 9 -

Altri articoli
Gli articoli più letti