Taken 2 - La vendetta

Diretto da Olivier Megaton. Con Liam Neeson, Maggie Grace, Famke Jansse. Francia/USA – Azione – 2012

Andria - venerdì 12 ottobre 2012
©

A soli tre anni dal fortunato “Io vi troverò” arriva nelle sale una nuova avventura dell'ex-agente della CIA, Bryan Mills, interpretato dall'attore irlandese Liam Neeson.
Il nuovo capitolo, “Taken 2 – La vendetta” è direttamente collegato alle vicende del primo, non a caso l'incipit vede il padre di uno dei rapitori della figlia di Brian – e ucciso da quest'ultimo - giurare vendetta per la morte del figlio. Così, durante una vacanza ad Istanbul, Brian e la sua ex-moglie vengono rapiti dalla banda di delinquenti e minacciati di morte; toccherà alla figlia dell'agente, Kim agire e lottare contro il tempo per riuscire a salvarli.

Squadra vincente non si cambia ed, in effetti, il cast tecnico ed artistico del primo capitolo che solo negli Stati Uniti aveva realizzato incassi sorprendenti (oltre 150 milioni di dollari!) vengono qui riconfermati quasi al completo. Prodotto ancora da Luc Besson, regista francese di culto (ha realizzato in passato due gioielli dell'action come “Nikita” e “Leon”) vede dietro la macchina da presa un altro specialista del genere, Olivier Megaton, noto per “Transporter 3” e “Hitman”.

Anche in questo caso, come nel primo, siamo di fronte ad una pellicola dal forte impatto emotivo ed adrenalinico, densa di scene d'azione, inseguimenti, omicidi, colpi di scena, ritmo. In sostanza ciò che il pubblico richiede e si aspetta da un buon film d'azione.

Lo schema narrativo è più o meno lo stesso (rapimento=liberazione=vendetta) ed i cliché del cinema di genere ci sono tutti; tuttavia è la simpatia (e l'empatia con il pubblico) sprigionata dalla figura del protagonista, Brian, agente in pensione, persona mite ed affettuosa, ma cinica e vendicativa quando gli si toccano i proprio cari, a funzionare e ad oliare il meccanismo alla perfezione.

“Taken 2 – La vendetta” è puro cinema d’evasione, lontano da messaggi, impegno o chiavi di lettura socio-politiche: azione “tout court”. Due ore tese che scorrono via in un lampo, per uno dei migliori action visti in questi ultimi anni. E c'è chi afferma che, considerando gli ottimi risultati della prima settimana di programmazione negli USA, la FOX stia già progettando un terzo capitolo, a completamento di un'ipotetica trilogia. Il simpatico agente interpretato da Liam Neeson, tornerà probabilmente a farci emozionare e palpitare ancora.

Altri articoli
Gli articoli più letti