Banca Puglia e Basilicata: azioni vincolate difficilmente piazzabili sul mercato

Il caso

Berardino Marilena Il consumatore tutelato ed informato
Andria - venerdì 08 luglio 2016
© n.c.

Negli ultimi anni, prassi degli Istituti di credito è quella di far sottoscrivere, a chiunque richieda mutui o finanziamenti presso di essi, l’acquisto di pacchetti azionari relativi alla stessa banca.

È questo quanto accaduto ad un nostro associato, il quale, recatosi presso l’Istituto di Credito di Puglia e Basilicata, al momento della sottoscrizione del contratto di mutuo si è visto costretto a sottoscrivere un pacchetto azionario volto all’aumento di capitale sociale della stessa banca.

Nei mesi successivi, il nostro associato volendo vendere le suddette azioni trovava difficoltà nel portare a termine tale procedura in quanto, essendo queste azioni non quotate in mercati regolamentati, risultano essere di difficile collocazione, in quanto, unico intermediario tra le parti è la stessa banca.

Al momento della sottoscrizione, però, al cliente non veniva illustrata la situazione nella sua interezza portandolo a sottoscrivere le azioni pur garantendogli la possibilità di liberare in qualsiasi momento le quote investite, ma vincolando in concreto una somma di denaro che lo stesso avrebbe potuto utilizzare in altre situazioni, anche urgenti.

Altri articoli
Gli articoli più letti