La folgorazione

I consigli per evitarla in casa

Aldo Carnicella Pronto CRI
Andria - venerdì 29 luglio 2016
© n.c.

Continuiamo a parlare degli incidenti domestici e oggi tratteremo della folgorazione: ne daremo la definizione e alcuni consigli per evitare di esserne vittima.

La più tipica folgorazione è una dispersione nella quale la corrente esce dal filo, attraversa una persona, e si scarica a terra.

Perché la corrente possa passare nel corpo, è necessario che essa possa scaricarsi a terra attraverso i piedi o attraverso il contatto con un muro, un rubinetto, una ringhiera, acqua o altro conduttore.

Se la persona è isolata da terra, perché indossa scarpe di gomma, o si trova su un tappeto o un pavimento di legno e non sta toccando i muri, allora la corrente non può scaricarsi a terra e quindi non passa in quantità pericolosa.

L’isolamento tramite pedane di legno, guanti, scarpe di gomma ecc. è efficace solo per tensioni non troppo alte (fino a 1000 volt); inoltre non proteggere in caso di contatto contemporaneo con due fili (fase e neutro, fase e terra, due fasi di un sistema trifase). Il sistema migliore per evitare la folgorazione è evitare assolutamente il contatto con il filo scoperto in tensione che può essere

  1. diretto: la persona tocca direttamente il filo;
  2. indiretto: attraverso una catena di oggetti conduttori (acqua, oggetti metallici, altre persone) uno dei quali tocca il filo in tensione.

A tal fine bisogna attenersi ad alcune norme di prudenza che già immagino siano di vostro uso, quali ad esempio

  1. usando apparecchi elettrici, controlliamo di avere mani e piedi asciutti, e di non essere scalzi;
  2. sfiliamo la spina dalla presa quando puliamo gli elettrodomestici, soprattutto se utilizziamo stracci umidi;
  3. sfilando le spine dalle prese, non tiriamole per il filo;
  4. non avvolgiamo i fili elettrici su apparecchi ancora caldi;
  5. sostituiamo tutti i componenti (spine ecc.) visibilmente in cattivo stato;
  6. togliamo la corrente staccando l’interruttore generale quando dobbiamo sostituire una lampadina o un componente elettrico; facendo ciò avvisiamo tutti i familiari affinchè non riattacchino la corrente;
  7. dovendo fare modifiche all’impianto elettrico che esulino dalla semplice sostituzione di componenti usurati, rivolgiamoci ad un installatore qualificato;
  8. acquistiamo solo apparecchi e componenti che rechino il marchio di qualità italiano IMQ o un suo equivalente straniero.

Questo è tutto per oggi e alla prossima volta con le indicazioni delle manovre di primo soccorso in corso di folgorazione.

Altri articoli
Gli articoli più letti