Titolo II – Capo 3 / Titolo II Turismo

Tutto quello che c'è da sapere sulla misura stanziata dalla regione a favore delle imprese iscritte in Camera di Commercio

Nicola Pugliese Guida alla Finanza Agevolata
Andria - venerdì 11 novembre 2016
© n.c.

Il bando Titolo II è una misura stanziata dalla regione a favore delle imprese iscritte in Camera di Commercio (già esistenti, seppur inattive) per la realizzazione di nuove unità produttive, ristrutturazione, ammodernamento.

La presente misura nel merito prevede che il finanziamento venga erogato direttamente dalla banca, la quale effettuerà anche la candidatura della domanda. La regione invece provvedere al rimborso degli interessi pagati e ad erogare un contributo a fondo perduto pari al 20%.

Il progetto d’investimento tra l’altro prevede un tetto minimo pari a 30mila euro  ed un tetto massimo pari a 2milioni di euro.

Sono ammissibili le seguenti spese di investimento:

  • acquisto del suolo aziendale  e sue sistemazioni entro e non oltre il 10% dell'importo di investimento in attivi materiali;
  • opere murarie  ed assimilate (acquisto di immobile, ristrutturazione, costruzione o ampliamento);
  • acquisto di macchinari, attrezzature ed impianti vari e nuovi di fabbrica;
  • investimenti finalizzati al miglioramento delle misure di prevenzione dei rischi, salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • le spese di progettazione ingegneristica e di direzione lavori nel limite del 5% delle spese in opere murarie ed assimilate.

I due bandi Titolo II – Capo 3 e Titolo II – Turismo si differenzia principalmente per due motivi che di seguito vi specifichiamo:

TITOLO II CAPO 3

Le attività ammesse sono: 

  • Imprese Artigiane, iscritte nella sezione Artigiani della CCIAA;
  • Imprese Commerciali, sia di vendita al dettaglio che all'ingrosso, oltre alle attività di vendita on-line e di Ristorazione (escluso i Codici Ateco 56.10.4 - 56.10.5 - Ristorazione ambulante);
  • Imprese di Servizi, manifatturiere o del settore Costruzioni, anche se non iscritte nella sezione Artigiani della CCIAA.

La regione eroga il rimborso degli interessi sull’intero importo, e nel merito sui lavori edili, acquisto del suolo rimborso per un max di 7 anni, mentre su macchinari e attrezzature per un max di 4 anni. Inoltre eroga il 20% a fondo perduto solo ed esclusivamente per le spese di macchinari e attrezzature.

TITOLO II TURISMO

Le attività ammesse sono le strutture ricettive quali alberghi, B&B, ostelli, villaggi turistici etc… .

La regione eroga il rimborso degli interessi sull’intero importo, e nel merito sui lavori edili, acquisto del suolo rimborso per un max di 7 anni, mentre su macchinari e attrezzature per un max di 4 anni. Inoltre eroga il 20% a fondo perduto su tutte le spese ammesse, compreso i lavori edili.

Altri articoli
Gli articoli più letti