Tutela Simile: Confconsumatori tra i “facilitatori”

In attesa della liberalizzazione totale del mercato dell’energia nel giugno 2018, ecco come sperimentare il mercato libero in sicurezza

Laura Maria Pia Tota Note su "I diritti di noi tutti"
Andria - lunedì 27 marzo 2017
© n.c.

Avevamo già parlato di come sta cambiando il mercato dell’energia elettrica e del gas, che presto dirà addio al mercato di maggior tutela per giungere alla liberalizzazione completa nel giugno 2018, passando per la cosiddetta “Tutela simile”. Oggi c’è un’ulteriore novità: Confconsumatori ha formato dei “facilitatori” che possono fornire assistenza ai propri associati nel passaggio dal mercato di maggior tutela, regolato dall’Autorità, alla “Tutela Simile”, un vero e proprio ponte per sperimentare in modo “protetto” il mercato libero.

COS’È LA TUTELA SIMILE – In vigore da gennaio, l’offerta di Tutela Simile si rivolge a famiglie e piccole imprese con forniture di energie servite in maggior tutela per offrire un nuovo contratto annuale e volontario con un prezzo che è quello della stessa maggior tutela scontato di un bonus una tantum in bolletta determinato da ciascun venditore, bonus che arriva oltre i 100 euro per le famiglie e intorno ai 200 euro per i clienti non domestici. L’Autorità intende così offrire ai clienti del “mercato protetto” l’opportunità di sperimentare una forma di offerta più vicina a quelle del Mercato libero, in condizioni di trasparenza, semplicità e in un contesto di fornitura sorvegliata dall’Autorità stessa.

Quindi per chi oggi è nel mercato tutelato, il passaggio alla Tutela Simile garantirà, grazie ai bonus, un risparmio certo in bolletta per i soli 12 mesi di contratto, non rinnovabile.

COME PASSARE ALLA TUTELA SIMILE – Molti consumatori sono in difficoltà nell’interpretazione delle bollette di energia e gas, per questo da anni associazioni come Confconsumatori si affiancano agli utenti per controllare i consumi e vigilare sulla correttezza degli operatori (si veda, in particolare il progetto Energia: diritti a viva voce). Anche in questo momento di passaggio importante Confconsumatori ha formato dei “facilitatori”, con il compito di informare e semplificare l’accesso attraverso il portale web.

Basta rivolgersi a uno degli sportelli di Confconsumatori sul territorio per chiedere assistenza (ad Andria, la Confconsumatori è in via Poli 126 – tel. 331/9758586 – 324/9913773; email: andriaconfconsuma@libero.it) Si può aderire alla Tutela Simile anche in autonomia, tramite il sito web www.portaletutelasimile.it, scegliendo una delle offerte tra i fornitori ammessi.

DOPO LA TUTELA SIMILE - Il contratto di Tutela Simile ha validità di 1 anno, non rinnovabile, dopo di che il cliente potrà scegliere una nuova offerta di Mercato libero dello stesso venditore o di un altro, oppure rientrare in Maggior Tutela finché disponibile. Se non stipulerà un nuovo contratto, il cliente resterà con il venditore scelto per la Tutela Simile e gli saranno applicate condizioni contrattuali ed economiche di Mercato libero in base a una struttura standard definita dall'Autorità.

 

Altri articoli
Gli articoli più letti