Risorgere

Non potrebbe esistere la sofferenza senza la gioia, non esisterebbe la gioia senza sofferenza

Michele Chieppa Tensionevolutiva
Andria - venerdì 14 aprile 2017
© n.c.

Risurrezione significa obbedire a ciò che siamo e smetterla di recitare una vita che non è nostra perché ci costa l'unica vita che abbiamo.

di Loretta Margherita Citarei

Quando la vita nel suo corso,
offre periodi d’intensi patimenti,
se privo sei dell’altrui umano calore,
diviene il quotidiano
faticosa ed irta salita.
Simile al Cristo,
assaporando il medesimo abbandono,
patendo il suo stesso soffrire,
stendi le braccia sulla tua croce.
Egli,
Tempio di fraterna accoglienza,
è risposta concreta
alla tua triste, umana condizione.
Non toglie il dolore
ma dispensa forza
e certezza dell’imminente,
tua resurrezione.

La faticosa irta salita... quanti umani patimenti ogni giorno siamo chiamati a vivere, sofferenze e dolori, pianti e lamenti. Come un bambino, protetto nel ventre della mamma, piange e urla non sapendo a cosa va incontro... alla vita e non alla morte. Alla fine, non potrebbe esistere nascita senza morte, non esisterebbe morte senza nascita. Non potrebbe esistere la sofferenza senza la gioia, non esisterebbe la gioia senza sofferenza.

Piegati dal dolore obiettivo che proviamo, non dimentichiamoci che siamo chiamati a risorgere. Risorgiamo ogni qualvolta moriamo nelle nostre sconfitte e nei nostri dolori. "Risurrezione significa, ancor più che vincere la paura della morte, liberarsi dal timore che nell'amore c'è una fine. Risurrezione significa che nell'amore c'è un fine e questo fine ė la vita in pienezza" scrive sr Katia Roncalli nel suo libro "Parola e Sandali - un alfabeto per camminare". Risorgiamo nel nostro modo di pensare, di agire, di amare le persone che abitano con noi e che con noi vivono nelle comunità - continua sr Katia Roncalli “se ami le persone con cui vivi - ma per davvero ! - è faticoso alzarsi presto la mattina, organizzarsi al minuto con i figli per riuscire a incastrare tutto, pulire dove altri sporcano, guadagnare quello che altri spendono. Ma è bello e non faresti a cambio con tutto l'oro del mondo perché tu hai molto di più. Perché tu hai molto di più: hai qualcuno per fare tutto questo - risurrezione significa obbedire a ciò che siamo e smetterla di recitare una vita che non è nostra perché ci costa l'unica vita che abbiamo, la vita sperperata nella stupidità e nel vuoto rimane nella tomba, risorge sulla vita sprecata per amore".

Allora viviamo il nostro dolore, certi che abbiamo la forza necessaria per poter combattere e vivere la nostra resurrezione.

Promettiamoci ogni giorno che non é di cadavere che vogliamo puzzare ma che vogliamo essere luce che sorge e ri-sorge.

Buona resurrezione.

Altri articoli
Gli articoli più letti