Out Colella, Tiritiello e Nadarevic. Ballottaggi in difesa e attacco

Loseto pre-Reggina: «Ci siamo allenati in maniera eccezionale. Imporremo il nostro credo calcistico»

«Le ore passate insieme fuori dal campo di hanno unito ancor di più. La fiducia da parte di Montemurro? Fa piacere, ma ciò che mi tiene sereno è quella che ricevo dai ragazzi»

Calcio
Andria venerdì 13 ottobre 2017
di La Redazione
Loseto in conferenza stampa
Loseto in conferenza stampa © Vincenzo Fasanella/Andrialive

A Reggio con la speranza e la voglia di prendersi ciò che non si è agguantato sino ad ora. La Fidelis domani farà visita al Granillo per un match che potrebbe risollevare oltre che il morale del gruppo, anche una classifica pressocchè bugiarda fino a questo momento.

Dopo il brutto pareggio contro la Paganese, Loseto preannunciò una settimana impegnativa dal punto di vista mentale. Questi sette giorni sono ormai passati e sono stati affrontati «in maniera eccezionale dal punto di vista dell'impegno - conferma il tecnico in conferenza stampa pre-partita - Sin da lunedì i ragazzi hanno dimostrato di avere la mentalità giusta per preparare una partita dura e difficile come quella di Reggio Calabria. Ci siamo allenati con grande sacrificio. Ho a disposizione un gruppo di professionisti e uomini eccezionali. Il presidente ha voluto che passassimo del tempo insieme ed è servito a rafforzare l'intesa di un gruppo già parecchio unito. Siamo pronti per poter riproporre il nostro credo calcistico».

Un credo che però porta belle trame di gioco ma, attualmente, poca efficienza in fase di realizzazione: «Ad eccezion fatta della partita contro il Monopoli in Coppa Italia, su tutti i campi abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio, creando sempre palle goal che però non siamo riusciti a capitalizzare. Sono contento di come la mia squadra si esprime, ma allo stesso tempo mi fa infuriare il fatto che non riusciamo a concretizzare ciò che costruiamo. I fischi di sabato dispiacciono enormemente, ma io credo che fossero dovuti principalmente al non conseguimento della vittoria più che ad una prestazione insufficiente».

La squadra di Maurizi è avversario ostico, soprattutto in casa: «La Reggina vorrà fare la partita, venendoci a prendere alti. Noi dobbiamo essere concentrati e attenti, dato che è la prima volta che affronteremo una squadra che gioca con due punte ed un trequartista: abbiamo provato qualcosa in settimana per arginare questa situazione. Sappiamo bene che con le ripartenze possiamo fare male, vedi le partite di Catania e Siracusa, sfruttando i nostri esterni e gli inserimenti dei centrocampisti centrali. L'importante, ripeto, è rimanere concentrati, cercando di non farci condizionare da un ambiente che mi aspetto parecchio ostico».

Fuori Colella, Tiritiello e Nadaravic (oltre al non convocato Di Cosmo). I dubbi di formazione sono principalmente due: «C'è un dubbio in difesa, dato che Celli e Allegrini si stanno giocando un posto da titolare. Sono contentissimo della partita disputata da Celli sabato scorso, ma credo che ci voglia un organico con più esperienza per la partita di domani. Anche in attacco devo valutare. Ci potrebbe essere una variante nel trio in attacco: in settimana abbiamo provato Lattanzio al centro e allo stesso tempo rientra Croce, che potrà darci una mano entrando a partita in corso».

Infine una postilla sulla sua posizione. Le critiche delle ultime settimane si contrappongono alla fiducia di Montemurro: «La fiducia da parte del Presidente fa sempre piacere, ma ciò che mi conforta e mi fa star sereno è quella che ricevo dalla squadra. I ragazzi mi seguono, siamo un buon gruppo. Poi il resto fa parte della vita di un allenatore, che è legata sempre ai risultati. In questo momento, nonostante le prestazioni, il risultato positivissimo non arriva, ma sono certo che di questo passo otterremo ciò che ci spetta».

La Fidelis è già in viaggio verso la Calabria dopo l'allenamento mattutino disputato oggi al Degli Ulivi. Match in programma al Granillo domani pomeriggio alle 16.30.

Lascia il tuo commento
commenti