Harem, le donne di Federico. Spettacolo a Palazzo Beltrani

Trani
il 17 luglio 2021 alle ore 21:00

Gli spettacoli si terranno all’aperto nel pieno rispetto della normativa anti-Covid-19. Per accedere agli eventi e al museo sarà sempre obbligatorio effettuare la prenotazione

Indirizzo Palazzo delle arti Beltrani

Telefono 0883 500044

Sito web http://www.palazzodelleartibeltrani.it/

Harem, le donne di Federico. Spettacolo a Palazzo Beltrani
Facebook © Facebook

Riparte la programmazione artistica di Palazzo delle Arti Beltrani. Da sabato 12 giugno si apre il sipario sulla prima edizione della rassegna nazionale di teatro amatoriale “Teatro A Corte” nella corte ‘Davide Santorsola’ del Palazzo nobiliare centro culturale polifunzionale della città di Trani.

Castello di Monte Sant’Angelo, 1250 d.C.

Sul far del giorno, il palazzo è in subbuglio: Federico ha annunciato la sua visita a Bianca Lancia, amante dello Stupor Mundi, il quale le ha donato il feudo dove vive, quasi prigioniera per la gelosia di lui, con Violante, figlia quattordicenne della coppia, e la balia di quest’ultima.

Tre personaggi paradigmatici

- l’amante (aristocratica, sofferente e nonostante tutto innamorata);
- la figlia adolescente (ribelle alle regole dell’impero e della società, cresciuta nel mito di un padre lontano);
- la popolana (balia estrosa ed infaticabile che unisce con ilarità e concretezza due mondi lontani, quello dei ricchi e quello del poveri; quello degli attori e quello del pubblico).

Tre donne, molto diverse tra loro, dunque, che raccontano, tramite il romanticismo di figure universali, un uomo intelligentissimo e curioso con una molteplicità di passioni, così tante che sarebbe impossibile raccontare esaustivamente in un solo spettacolo.

Un personaggio storico raccontato attraverso una vicenda di fantasia che è anche un giallo con ambientazioni gotiche. Qui la figura di Federico II di Svevia, talmente “mitologica” da poter essere solo evocata in una sorta di “Aspettando Godot”, è immanente, tutto parla di lui, tanto che, come per magia, ad un tratto ci sembrerà quasi di vederlo.
Ma no, egli non arriverà.
Federico non verrà mai più.

Gli spettacoli si terranno all’aperto nel pieno rispetto della normativa anti-Covid-19. Per accedere agli eventi e al museo sarà sempre obbligatorio effettuare la prenotazione.