Francesco Fiorentino a Trani per presentare Futilità

Trani
il 5 agosto 2021 alle ore 19:00

Futilità racconta le vicende di Ugo, docente di Storia dell’arte all’università, e  di Chiara, sua moglie, che lavora in ospedale

Indirizzo Biblioteca comunale

Francesco Fiorentino a Trani per presentare Futilità
TraniLive.it © TraniLive.it

Giovedì 5 agosto, ore 19:00, Francesco Fiorentino presenta nel cortile della Biblioteca comunale Giovanni Bovio (ingresso via Casale), il suo nuovo romanzo, Futilità (Marsilio). L’iniziativa è promossa dal Comitato di Trani della Società Dante Alighieri con il patrocinio del Comune. Dialoga con l’autore Vito Santoro. Introduce Grazia Distaso, presidente del Comitato di Trani della Società Dante Alighieri.

Futilità racconta le vicende di Ugo, docente di Storia dell’arte all’università, e  di Chiara, sua moglie, che lavora in ospedale. Nell’appartamento di fianco al loro, vive un collega di Chiara, più giovane, che, con il beneplacito di Ugo e l’abitudine di Chiara, campicchia sui resti della formidabile coppia che i due sono stati. Ugo contrae il malessere che coglie molti uomini giunti ai cinquant’anni: la paura dell’invecchiamento come crepuscolo della seduzione e declino dell’erotismo. Si trasferisce per un anno a Parigi, dove s’innamora di Sofia, molto più giovane di lui, affascinato dall’idea di avere una seconda possibilità. A differenza di Chiara, Sofia però aspira a una condivisione completa di tempo e di pensieri. Tra una vita elegante e noiosa e il demone del dongiovannismo, ben presto Ugo si troverà di fronte a scelte radicali. In mezzo alle tempeste d’amore ci sono anche quelle del lavoro, di una vita accademica fatta di tranelli e pettegolezzi, di una mondanità intellettuale fatua e maligna. Con l’Italia degli anni Novanta che sta cambiando, una generazione di re intellettuali di mezza età si rifiuta di diventare adulta, rifugiandosi nella futilità.

Francesco Fiorentino, napoletano, dopo aver vissuto a Venezia, abita a Bari, dove ha insegnato letteratura francese. Tra i suoi saggi pubblicati in Italia e in Francia, si segnalano le monografie su Balzac (Laterza), su Molière (Einaudi) e sul teatro del Seicento (Laterza). Ha recentemente curato l’edizione italiana del teatro di Molière (Bompiani) e sta preparando un’edizione di romanzi libertini (Bompiani). Per Marsilio ha diretto la collana di classici francesi «I fiori blu», e, insieme a Carlo Mastelloni, ha pubblicato due romanzi polizieschi: Il filo del male e Il sintomo.