Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2020

Le News
La nota

Mirko Malcangi: «Gli autori del dissesto finanziario sanno solo urlare»

«Non provate vergogna per quello che ci lasciate in eredità?»

Speciale Elezioni
Andria martedì 15 settembre 2020
di La Redazione
Mirko Malcangi (Futura)
Mirko Malcangi (Futura) © n.c.

Mirko Malcangi, candidato al consiglio comunale nella lista Futura a sostegno di Giovanna Bruno Sindaco su pace fiscale e deficit comunale: «La nostra proposta di pace fiscale spaventa chi ha provocato la guerra del deficit. Dopo aver causato un buco quasi incolmabile nella finanza e nell’anima della città, i fautori del deficit non hanno capito come si recuperino risorse ed equità in un comune. Sono oltre 30 milioni i tributi non pagati, in molti casi frutto di errori, molti di evasione, tanti di difficoltà a pagare. I responsabili di tale disastro economico si sorprendono per le nostre proposte fiscali che propongono di recuperare le risorse, di dare giustizia ai contribuenti e avviare immediatamente il recupero di servizi per bambini, scuole e cooperative.

Nella legislazione e nei regolamenti del comune di Andria - prosegue Malcangi - esistono gli strumenti per la mediazione e la riduzione del contenzioso e l’abbattimento delle sanzioni. Si tratta di riscuotere subito quanto le famiglie possono pagare, rateizzare in modo sostenibile il resto e proporre lavori socialmente utili a chi prova che non potrà pagare. In caso contrario resteranno sempre oltre 30 milioni di debiti sulla carta, i bambini senza mensa e asili, la città allo sbando.

Contemporaneamente a quanto su scritto bisogna potenziare le informazioni disponibili con le nuove tecnologie dell’intelligenza artificiale e ridare giustizia a molti errori dei regolamenti attuali. In questi giorni tutti hanno ricevuto le cartelle TARI frutto del disastro finanziario del Comune. Si può fare e lo faremo. Nonostante chi, reduce dal dissesto pubblico, grida alla Corte dei Conti: quello che faremo è giusto, è legale, è necessario. Loro non hanno mai pensato alla responsabilità contabile quando hanno dissanguato Andria e gli andriesi.

Sappiano, coloro che in maniera inconcludente gridano alla scandalo, che l’attacco rivolto a Giovanna Bruno è un attacco rivolto ad un’intera coalizione, ad una comunità, ad un gruppo coeso di persone che ha studiato e lanciato delle proposte per rilanciare questa città. Le nostre proposte sono realtà concreta anche in altre realtà e non potranno che portare beneficio. Per voi, invece, le sanzioni formali arriveranno. Mentre domenica arriverà la sanzione morale e elettorale che svelerà l'indignazione della città».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Leonebiancazzurro ha scritto il 15 settembre 2020 alle 11:46 :

    Che vergogna. Ma pensi che sono persone? Rispondi a Leonebiancazzurro

  • sabino cannone ha scritto il 15 settembre 2020 alle 17:59 :

    Pensi a quello che hanno approvato, in vigore da oggi, PD(occhi) e M5(stalle) nella conversione in legge 120/2020 del d.l. 76/2020 all'art. 49 lett d) anche il personale di società private o pubbliche preposte ai parcheggi, nonchè il personale dipendente del comune: netturbini o operatori ecologici, potranno fare multe riferiti al codice della strada: per sosta o simili, ed in più installazione di tutor di controllo di velocità sino a 30 Km/h nell'abitato. Una norma inserita di notte e con lo strumento della fiducia parlamentare. Già il governo gialloverde e dopo il governo giallorosso hanno confermato che tutti gli ee. ll in debitoria potranno aumentare tasse e tributi locali. Ecco perchè è necessario mandare questo governo a casa. Al REFERENDUM NO, NO, NO,NO Rispondi a sabino cannone