Restano ancora molti dubbi sulle sorti dell'Andria. Intanto domani i biancazzurri si alleneranno con il mister Degli Schiavi

Fusiello in conferenza: “ Mi scuso con i tifosi, ma ora chiedo fiducia!”

Una Waterloo evitata! E oggi via al ritiro con la presentazione del nuovo allenatore

Calcio
Andria martedì 31 luglio 2012
di Antonio Ventola
Riccardo Fusiello
Riccardo Fusiello © Andrialive.it

 

“Il mio è stato l’ennesimo atto d’amore nei confronti di questa città, di questa società e del calcio…”. Così ha esordito il presidente Riccardo Fusiello durante la conferenza stampa tenutasi ieri sera alle 19.15 circa, presso la sede di Contrada Barbadangelo. Il possessore di circa il 98% delle azioni della società calcistica andriese, ha voluto chiarire  ancora una volta sulla situazione di caos che la società A.S. Andria sta affrontando in questi ultimi giorni e che ha portato alle dimissioni del direttore sportivo Logiudice e dell’allenatore Cari.

“Questo è l’ultimo atto della mia gestione che non si può definire allegra. Per tutti e cinque gli anni che mi hanno visto presidente della società, a fine stagione ho sempre dovuto rimetterci di tasca mia e l’ho fatto prima di tutto per l’amore che provo per questa città” afferma Fusiello che continua “fra 8 mesi finirà il mio mandato e consegnerò, a chiunque volesse, questa società. E soprattutto la restituirò senza alcun debito da risanare, consapevole di aver fatto tutto ciò che era possibile… ”.

Un preludio che lascia ancora dubbi su cosa possa aver dettato un dietrofront così brusco da parte della società e che richiede piena fiducia da parte dei tifosi che minacciano di non acquistare gli abbonamenti per la prossima stagione. “Ho scelto la strada più difficile” afferma ancora il presidente andriese “domattina avrei potuto consegnare i libri in tribunale e lavarmene le mani, ma ho deciso di portare avanti un progetto che potesse garantire una buona prestazione della squadra il prossimo campionato”. Successivamente Fusiello si sofferma sulle voci che affermavano di una possibile incomprensione con Gianni Attimonelli: non c’è nessuno problema con Attimonelli. Il nostro rapporto rimane ottimo e la decisione è stata presa di comune accordo, in quanto il progetto che era stato elaborato è fallito a causa di alcuni intoppi a livello amministrativo. Gianni non voleva rimetterci altri soldi e io non ho voluto chiederglieli, soprattutto dopo tutto quello che ha fatto per questa società! Ho voluto evitare una nuova Waterloo …”.

La situazione dunque rimane preoccupante anche se da domani partirà il ritiro dei giocatori che si alleneranno ad Andria con il mister Gianfranco Degli Schiavi e successivamente nel pomeriggio verrà presentato il nuovo allenatore. “Per quanto riguarda l’allenatore sono in corso 2 o 3 trattative importanti. Per quanto mi riguarda io dire Cosco tutta la vita!”. Si chiude così una conferenza che lascia ancora molti dubbi sul futuro della società, ma che però ha bisogno di essere sostenuta da propri tifosi che devono riporre fiducia in un progetto che ad oggi fa paura.

Lascia il tuo commento
commenti