Un evento non solo celebrativo ma anche occasione per presentare un’idea innovativa coniuga l’arte del recupero in edilizia alla creatività del mondo della moda

Micro imprese d’eccellenza del territorio, il ventennale di “Edil Restauri” di Giovanni Di Ruvo

L’evento si terrà ad Andria sabato 11 ottobre presso lo storico Palazzo Marchio in Piazza Imbriani, 11, a cominciare dalla ore 20,00

Attualità
Andria martedì 07 ottobre 2014
di la redazione
Ventennale Edil Restauri
Ventennale Edil Restauri © n.c.

I 20 anni dalla costituzione dell’Impresa “Edil Restauri” saranno l’occasione per Giovanni di Ruvo, fondatore della nota Azienda che opera su tutto il territorio regionale,  di incontrare collaboratori, tecnici, fornitori, clienti e tutti coloro che hanno reso possibile il conseguimento di questa importante tappa. L’evento si terrà ad Andria sabato 11 ottobre presso lo storico Palazzo Marchio in Piazza Imbriani, 11, a cominciare dalla ore 20,00.

Un evento che non sarà solo celebrativo ma anche occasione per presentare un’idea innovativa che parte dall’arte del recupero in edilizia coniugata alla creatività del mondo della moda.

Proprio per sottolineare questo importante connubio in due settori che vivono un drammatico momento di crisi nello scenario economico e sociale locale e nazionale si vuole lanciare un segnale di positività e di coraggio. Al fine di premiare ed evidenziare questo segnale importante il Consiglio Direttivo dell’Associazione di Categoria Unimpresa Bat ha deliberato di premiare una delle sue Associate più prestigiose quindi la “Edil Restauri” di Andria mediante la consegna di una targa ricordo.

Annunciando l’evento è stato proprio il responsabile dell’Azienda, il geom. Giovanni Di Ruvo a dichiarare: «Ho inteso organizzare questo momento di socializzazione per sottolineare gli obiettivi che in questi vent’anni sono stati alla base della politica aziendale della “Edil Restauri” cioè coniugare Impresa e Sociale. Aver coniugato in maniera equilibrata e sostanziale questi due elementi è stato il più bel risultato conseguito e ciò mi ha dato la possibilità di incontrare tantissime persone con le quali ho anche condiviso momenti di protesta ma anche di proposta e tutto ciò finalizzato ad un solo obiettivo: salvaguardare e conservare il più grande patrimonio italiano che è rappresentato dalla micro e dalla piccola impresa».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette