La vittoria

Rally matematico transalpino, il 3° Circolo didattico “R. Cotugno” vince il 1° e 2° posto

Ancora una volta al 3° Circolo “R . Cotugno” di Andria la matematica ha fatto centro

Attualità
Andria giovedì 28 maggio 2015
di la Redazione
Una manifestazione presso la scuola 3° C.D. “ R. Cotugno” di Andria
Una manifestazione presso la scuola 3° C.D. “ R. Cotugno” di Andria © n.c.

Ieri pomeriggio presso l’IPSIA “Archimede” di Barletta si è disputata la finale regionale delle gare internazionali del  23° “Rally Matematico Transalpino”  dove hanno partecipato le classi finaliste, circa venti, della regione  che, dalla terza primaria sino al secondo anno della scuola secondaria di secondo grado, nel mese di febbraio e di marzo avevano disputato le gare di matematica, classificandosi al primo o al secondo posto.

Il 3° Circolo  “R . Cotugno”  ha partecipato alla finale con gli alunni delle classi 4^ G e 5^ A, rispettivamente nelle gare della categoria 4 (classe quarta) e della categoria 5 (classe quinta). Entrambe le scolaresche  hanno raggiunto il podio, classificandosi la  4^ G al primo posto e la 5^  A al secondo posto della classifica regionale.  Questo risultato è stato raggiunto dopo un percorso che le docenti di matematica delle rispettive classi hanno compiuto nel corso dell’intero anno scolastico, proponendo agli alunni un approccio alla matematica laboratoriale,  fatto per problemi, da svolgersi in piccoli gruppi, per permettere a ciascun allievo di costruire le basi del pensiero matematico, che gli ordini di scuola successivi, progressivamente, contribuiranno a consolidare. Gli alunni di quarta e di quinta, durante la gara, hanno letto, compreso e risolto, rispettivamente, 6 e 7 problemi logico-matematici, nei quali non solo hanno dato la soluzione, ma l’hanno spiegata e argomentata, motivando le scelte compiute per giungere alla risoluzione. Si tratta di un “modo di fare la matematica”, che permette agli alunni  di “pensare“ e “fare“ per crescere, diventare adulti ed essere in grado di risolvere i problemi della vita quotidiana. Tali obiettivi sono perfettamente in linea con quanto stabiliscono le Indicazioni Nazionali per il curricolo che, a proposito della matematica, sottolineano  l’importanza di formare studenti attivi, che dibattono e si confrontano, favorendo in ciascuno la formazione del pensiero critico.

Grande è stata la partecipazione dei genitori che, con entusiasmo e interesse, hanno accompagnato i loro figli  in questo lungo e impegnativo percorso. Al termine della gara c’è stata “la festa della matematica”, come l’hanno definita gli organizzatori, nella quale hanno festeggiato tutti insieme: allievi, famiglie, dirigenti, docenti ed organizzatori.
La dirigente del 3°circolo didattico, dott.ssa Addolorata Guarino, durante la premiazione, ha manifestato «viva soddisfazione» ed ha rivolto «un plauso ai bambini per i risultati conseguiti, alle famiglie sempre attente ad ogni iniziativa didattica della scuola e soprattutto ai docenti per la competenza, la professionalità, la disponibilità ad attivare nuove metodologie didattiche e, soprattutto, la passione per il lavoro che svolgono».
A tutti l’augurio di proseguire in un percorso ricco di stimoli che “apre le menti”.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette