Quanto alle assunzioni, nessuna pressione sulla Sangalli

Lotito: «nella busta Coin soltanto delle radiografie di una parente ammalata»

L’ex assessore all’Ambiente dinnanzi al Gip di Monza fornisce la sua versione dei fatti

Cronaca
Andria mercoledì 18 dicembre 2013
di la redazione
cantiere Sangalli di Andria
cantiere Sangalli di Andria © AndriaLive

Dinnanzi al Gip di Monza, durante l’interrogatorio di garanzia, l’ex assessore all’Ambiente nega qualunque addebito mosso a suo carico nell’ambito dell’indagine sulla Sangalli. Questo è il resoconto  fornitoci questa mattina dalla Gazzetta del Mezzogiorno in un articolo a firma di Antonello Norscia.

Mentre ad Andria l’attenzione è sempre alta e l’opposizione chiede le dimissioni di Giorgino e della sua Giunta, sul fronte processuale, in merito alla presunta corruzione di Lotito per l’aggiudicazione dell’appalto ad Andria, emergono le prime novità. Tra gli elementi evidenziati dalla Procura di Monza vi è la presunta “tranche” che l’ex assessore all’Ambiente del Comune di Andria avrebbe ricevuto alla stazione Termini di Roma da un delegato della Sangalli. E proprio su questo episodio che Lotito fornisce la sua versione  sostenendo che in quella busta Coin «non si celavano mazzette ma le lastre di una risonanza magnetica  di una parente stretta, ammalata, che Lotito stava portando in visione ad un medico di Roma».

Dunque, quello con il delegato della Sangalli nella capitale sarebbe stato un incontro di ordinaria amministrazione, fatto a metà strada tra Andria e Monza, in concomitanza con la trasferta di Lotito per questioni sue personali.

Capitolo assunzioni. Anche su questo argomento Lotito nega qualunque accusa: nessuna pressione alla Sangalli per le assunzioni e il contratto integrativo di 800mila euro non è stato mai firmato.

Ancora, sulla Gazzetta del Mezzogiorno, si legge che la difesa evidenzia che non è stato Lotito a curare la redazione della parte tecnica del bando di gara che avrebbe favorito l’impresa Sangalli non essendo di sua competenza e non avendo le necessarie conoscenze tecniche. Per cui, secondo quanto sostenuto dalla difesa di Lotito, sarebbe stato inutile corromperlo.

Lotito per il momento resta nel carcere di Monza. Il suo legale, l’avvocato Tullio Bertolino, ha impugnato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere davanti al Tribunale della Libertà di Milano.

L’udienza è fissata per lunedì prossimo.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • PASREG REGANPAS ha scritto il 19 dicembre 2013 alle 14:39 :

    COME DICE L’AMICO VINCENZO " E’ TUTTO UNO SCHIFO ". Rispondi a PASREG REGANPAS

  • Vincenzo cannone ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 18:44 :

    Oggi le parole non servono, servono uomini,Quindi tutti a casa con commissariamento e soprattutto annullamento gara d’appalto. Inoltre M5S sta operando dignitosamente , solo le testate giornalistiche non parlano ma mentono per coprire una classe politica che dura da decenni.Basta!!!!! ,bisogna operare da subito. Rispondi a Vincenzo cannone

  • Berlu Sconi ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 18:10 :

    L’avevo detto io che non c’entrava niente....E’ solo un altruista. Rispondi a Berlu Sconi

  • salvatore patruno ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 17:57 :

    L’avvocato dell’ex assessore Lotito ha dichiarato al Gip che codesto ass... non possiede le neccessarie competenze tecniche in materia, quindi mi sorge spontanea la domanda: perchè dare l’incarico di assessore all’ambiente ad una persona come Lotito ignorante in materia, non sarebbe stato meglio assegnare il ruolo ad altra persona professionalmente preparata??? Quindi anche supportando la tesi della difesa "Caro Sindaco hai floppato"!!! Rispondi a salvatore patruno

  • GIACUM PALMO ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 16:23 :

    RICORDO QUANDO ALLE ELEMENTARI FACEVO TARDI TROVAVO LA SCUSA ALLA MAESTRA CHE NON TROVANDO IL CUCCHIAIO AVEVO BEVUTO IL LATTE CON LA FORCHETTA. CARO LIONS CREDI ANCORA ALLA BEFANA! Rispondi a GIACUM PALMO

  • giovanni alicino ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 14:42 :

    an vedi questo! dicono a Roma. E per incontrarsi per ordinaria amministrazione si si incontra guarda caso alla stazione Termini. Molto squallido. Ma oltre all’asso nella manica c’è il gioco delle tre carte. Presumo che il giudice per arrestarlo abbia avuto delle preove tangibili anche di conversazioni telefoniche. Rispondi a giovanni alicino

  • salvo salvo ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 13:54 :

    sembrano le scuse che si adottavano da bambini quando si era sorpresi con le mani nella marmellata anche con il diventare grandi non si cambiano le scusanti che bello sembra di vivere nel paese dei balocchi e noi tutti con l’anello al naso Rispondi a salvo salvo

  • CHE BRAVA PERSONA ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 13:45 :

    E poi dite che pensa solo a se stesso..... Rispondi a CHE BRAVA PERSONA

  • lions some ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 13:44 :

    e se fosse vero, quanti che fino ad ora hanno sparlato contro lotito, avranno il coraggio di chiedere scusa. E’ facile accusare ma poi si avrà il coraggio di chiedere scusa ? Aspettiamo di vedere gli eventi e poi ognuno avrà il modo ed il tempo per trarre le proprie conclusioni. Rispondi a lions some

  • salvo roma ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 13:38 :

    IO..non ero IO e se ero IO, sicuramente non ero IO.......ma fammi il piacere... Rispondi a salvo roma

  • Lorenzo Zaccaro ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 12:49 :

    La mano del signore dicono sia grande é lo spero....vicino all assesore lotito ed alla sua famiglia in bocca al lupo....!!!! Rispondi a Lorenzo Zaccaro

  • franco81 tucci ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 12:41 :

    Se l’avessi saputo gli avrei consegnato quelle di mia suocera...che è ammalata da tempo e per le scarse condizioni economiche non può recarsi a Roma da uno specialista!!!! aspetta che vada io ma credo che con le sole lastre sia difficile fare una diagnosi ci vuole anche la visita....Pertanto se il comune vuole garantire un Pulman e delle buste trasparenti per tutte queste difficoltà si eviterebbe di essere arrestati.... Grazie anticipatamente e/o a tranche!!! Rispondi a franco81 tucci

  • san gallo ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 12:29 :

    ma il presidente della bat ex sindaco di canosa cosa ne pensa di questo scandalo visto che lui era sindaco di canosa quando e stata redatta la gara d’appalto con la sangalli ????????? Boooooooo........ Rispondi a san gallo

  • Andriese doc ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 11:37 :

    E ti pareva che non doveva esserci l’asso nella manica. Intanto cari politici cominciano a riaffacciarsi all’orizzonte le cartelle "pazze" dei rifiuti. Altri rimborsi e .....altri regali natalizi.......Che altro volete di più..... Ci state spremendo come limoni!!!!!! Rispondi a Andriese doc

  • F P ha scritto il 18 dicembre 2013 alle 10:21 :

    Lo sapevo.. era ovvio che era innocente.. tutto un errore. E’ una vittima, arrestato per sbaglio... Rispondi a F P