L'aggiornamento

Coronavirus, in attivazione i primi buoni spesa

Ad oggi sono stati impegnati 446.750,00 € per il sostegno diretto alle famiglie che, a causa della difficile situazione economica e lavorativa, si trovano in concreta difficoltà anche nel soddisfacimento dei bisogni primari

Attualità
Andria giovedì 14 gennaio 2021
di la redazione
Buoni spesa - emergenza alimentare
Buoni spesa - emergenza alimentare © n.c.

Saranno attivi in questi giorni i primi buoni spesa per l'emergenza alimentare correlata alla pandemia da covid-19 (coronavirus).

L'assessore Dora Conversano comunica che, il Settore Servizi Sociali ha istruito le prime 1300 richieste inviate a far data dal 24 dicembre scorso, assegnando il voucher “virtuale” a seconda della composizione del nucleo familiare, come da indirizzi della Giunta comunale.

I cittadini che ne hanno diritto riceveranno sul proprio cellulare, indicato all'atto della domanda, un SMS con un PIN necessario per confermare gli acquisti.

Ad oggi sono stati impegnati 446.750,00 € per il sostegno diretto alle famiglie che, a causa della difficile situazione economica e lavorativa, si trovano in concreta difficoltà anche nel soddisfacimento dei bisogni primari. Si ricorda che è possibile inoltrare domanda, fino al 20 gennaio.

I buoni spesa possono essere utilizzati attraverso la tessera sanitaria, seguendo le indicazioni fornite, recandosi presso gli esercizi commerciali convenzionati il cui elenco è disponibile sul sito istituzionale.

Modalità utilizzo buoni spesa – emergenza alimentare:

  • accertarsi di aver ricevuto via sms sul proprio cellulare il numero del voucher e il pin;
  • recarsi esclusivamente presso gli esercizi commerciali convenzionati. l'elenco è consultabile sul sito web del comune e sulla piattaforma sivoucher accedendo con le proprie credenziali ricevute sul proprio indirizzo email;
  • al momento del pagamento, l'intestatario della domanda presenta la tessera sanitaria;
  • il negoziante attraverso app sivoucher (precedentemente scaricata) inquadra e si autentica, scansiona il codice a barre, visualizza importo residuo attribuito al cittadino, inserisce importo della spesa effettuata e chiede al cittadino di inserire il pin;
  • il cittadino conferma l'operazione digitando il proprio pin sul cellulare/tablet/pc del negoziante.

Negli esercizi commerciali di grande distribuzione si suggerisce di contattare il Servizio/Punto clienti prima recarsi alla cassa per il pagamento.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luigi Nico ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 18:45 :

    Ma si rifà la domanda? Rispondi a Luigi Nico

  • Anonimo ha scritto il 14 gennaio 2021 alle 13:15 :

    Ad oggi non ho ancora ricevuto nulla è stiamo morendo di fame Rispondi a Anonimo