La novità

A scuola con "Minecraft" all'IC Verdi-Cafaro

Il progetto biennale di sperimentazione con "Indire" delll'Università degli studi di Bari e il Dipartimento di Educazione dell’Università di Helsinki

Attualità
Andria giovedì 10 giugno 2021
di la redazione
IC  Verdi- Cafaro
IC Verdi- Cafaro © AndriaLive

La sperimentazione, che ha coinvolto due classi quinte della scuola primaria “Verdi”, è iniziata nell’ anno scolastico 2019, allorquando l’ I.C. Verdi-Cafaro di Andria avviava un accordo di collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’ Educazione dell’Università di Bari e l’ Università di Helsinki in  Finlandia  per sviluppare il progetto di ricerca  “TeCOS-Tecnologie per Creare: opportunità e sfide della scuola digitale”, progetto di ricerca che nasce con l’ intento di promuovere l’ uso creativo della tecnologia.

Selezionate da indire per partecipare al progetto Minecraft®, le classi hanno ricevuto password gratuite per poter sperimentare il software.

Minecraft® fa parte del Piano Nazionale della Scuola Digitale ed è in grado di sostenere lo studio di materie che spaziano dalla matematica alla storia, all’arte e persino alla chimica, soprattutto in questo periodo storico, dove la tecnologia e le realtà virtuali sono predominanti e dove la DAD ha cambiato il modo di fare scuola.

Si tratta di un videogioco in 3D basato fondamentalmente sulla costruzione ed estrazione di blocchi. I giocatori possono i scegliere di utilizzare materiali come pietre, minerali, tronchi d'acqua e alberi per creare varie progettazioni di ambienti:  orti , ambienti naturali e artificiali, laboratori scientifici, case a più piani e  Ziggurat.

Con la valigia degli attrezzi, tra cui carta e matita per la progettazione, le credenziali utili per l’accesso  in piattaforma e tanta creatività, gli alunni di scuola primaria  hanno realizzato,  con i magici cubetti di Minecraft, aule didattiche a cielo aperto,  rifacendosi  all’orto  e alla serra costruiti  nel giardino della scuola.

Lascia il tuo commento
commenti