Il resoconto

Presentato il numero monografico dedicato alla Lettera Enciclica "Laudato sii" del periodico "Idee"

Il prof. Paolo Farina: «La serata ha offerto l'occasione per riscoprire una volta di più l'attualità una enciclica eminentemente "politica" che rivela la grande passione per l'uomo e passione per l'umanità»

Attualità
Andria giovedì 10 giugno 2021
di la redazione
Presentato il numero monografico dedicato alla Lettera Enciclica “Laudato sii” del periodico “Idee”
Presentato il numero monografico dedicato alla Lettera Enciclica “Laudato sii” del periodico “Idee” © n.c.

Presentato nei giorni scorsi presso il chiostro del Seminario Vescovile di Andria, il numero monografico dedicato alla Lettera Enciclica “Laudato sii” del periodico “Idee”. Semestrale internazionale di Filosofia e Scienze sociali ed economiche.

L’iniziativa è stata promossa dall’Assessorato alla Bellezza del Comune di Andria, dal CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti) BAT, dalla Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” e dal Circolo dei Lettori.

Sono Intervenuti il prof. Mario Castellana, già docente di Filosofia della scienza presso l’Università del Salento e direttore scientifico di “Idee” ed il prof. Paolo Farina, Dirigente CPIA BAT e autore di uno dei saggi che il volume raccoglie.

«La serata – commenta il Prof. Farina - ha offerto l'occasione per riscoprire una volta di più l'attualità della "Laudato si”, una enciclica eminentemente "politica" che rivela la grande passione per l'uomo, passione per l'umanità, che caratterizza il pontificato di Papa Francesco, un pontefice che non ha paura di andare controcorrente, che sfida i pregiudizi e che ci ricorda che siamo "tutti connessi", tutti chiamati a vivere una etica della responsabilità, a partire da una vera "mistica del bello": tutte caratteristiche che fanno pensare a una "presenza assente" del pensiero di Simone Weil tra le pieghe della "Laudato sii"».

La presentazione è stata la prima di una serie di incontri dal titolo “Scrittori a km 0” pensati dalla Biblioteca diocesana e dal Circolo dei Lettori, con partenariati diversi, per la promozione dei libri e della lettura, con una particolare attenzione agli scrittori del territorio.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 12 giugno 2021 alle 05:21 :

    Già ma intanto nel concreto viene cancellata la comunità, la festa, lo stare insieme perché si potrebbe creare contagio. Resta solo il rito magari via streaming da seguire individualmente. La fede dal divano. Rispondi a Franco