L'evento

L'ass. 3place invita tutti a partecipare al World Clean Up Day itinerante domenica 19 settembre

Partenza alle ore 9.00 dal fontanino della pineta. «Sogniamo un'onda green di gente che agisce per un Pianeta più pulito, più sano, più giusto»

Attualità
Andria lunedì 13 settembre 2021
di La Redazione
3place
3place © n.c.

L'associazione 3place, per il quarto anno consecutivo, partecipa al World Clean Up Day, ossia alla più grande azione di pulizia dai rifiuti del Pianeta. Iniziativa si terrà sabato 18 e domenica 19 Settembre 2021. Lo scorso anno, nonostante la pandemia, si è registrata la partecipazione di 63 Stati in tutto il Mondo, 4868 Punti di Rifiuti registrati, 2,3 milioni di chilogrammi di rifiuti raccolti. 

Quest'anno i volontari 3place saranno impegnati in una doppia azione. Si inizia con un cleanup in "trasferta", ossia a Santo Spirito, il sabato mattina (18 settembre), a partire dalle ore 9.00 si effettuerà un cleanup unico nella sua storia in quanto metterà assieme tante realtà del territorio pugliese e non in collaborazione con la rete Clean Up Italia.

Mentre la domenica mattina 19 settembre, sempre a partire dalle ore 9.00, davanti al fontanino di via della Pineta, si darà vita ad un Clean-up itinerante: si partirà dalla Palestra Verde, per proseguire su Via Maraldo, Via Bisceglie, rotonda di Via Montegrappa, per terminare l'azione in Via Di Ceglie.

Chiunque può partecipare basta scrivere in privato alla pagina Facebook o Instagram dell’associazione e i volontari di 3place daranno tutte le indicazioni necessarie.

Munirsi di: guanti, mascherina, scarpe comodo, cappellino, borraccia di acqua, tanta voglia di donare tempo e fare bene per la Comunità, i sacchi e le casacche le fornirà 3place.

«Non prendete impegni per il 18/09 e 19/09: agiamo in massa per il nostro pianeta! Sogniamo un'onda green di gente che agisce per un Pianeta più pulito, più sano, più giusto».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 13 settembre 2021 alle 10:52 :

    Ma la plastica raccolta che fine farà? Lo sanno che il 90% finisce bruciata negli inceneritori. La raccolta è solo la parte green di un percorso che green non è affatto anzi si veste di Green per coprire quello che sta dietro. Rispondi a Marco

    Maria P. ha scritto il 13 settembre 2021 alle 17:30 :

    Se raccogliamo la plastica dimostriamo che in fondo si può differenziare prima e riciclare poi. Cosa non vera, la plastica ha due cicli e poi va bruciata. Mi stupisco che le organizzazioni omettano di ricordarcelo. L'Ue ci ha detto che la plastica va semplicemente eliminata, ad esempio per piatti, bicchieri e posate. Rispondi a Maria P.