L'ordinanza

Festa patronale: no alle giostre e si alle bancarelle in Largo Ceruti e Piazza Catuma

Spostati in Piazza Vittorio Emanuele gli operatori del commercio per la vendita di prodotti alimentari (dolciumi, torrone e frutta secca), in quanto «luoghi che maggiormente si prestano a garantire controlli e sorveglianza»

Attualità
Andria lunedì 13 settembre 2021
di La Redazione
Corso Cavour senza bancarelle
Corso Cavour senza bancarelle © Andrialive

É stata pubblicata questa mattina l'ordinanza sindacale n. 287 inerente lo spostamento dell'area della fiera della festa patronale 2021.

Nell'atto si dispone: 

- l’annullamento dell’attività di luna park, con rinvio ad altro periodo da concordare anche in base all’andamento epidemiologico;
- lo spostamento dell’area della Fiera della Festa Patronale 2021, utilizzando l’area di Largo Ceruti per gli operatori del commercio per la vendita di merci varie e per la somministrazione di alimenti e bevande, e di Piazza Vittorio Emanuele per gli operatori del commercio per la vendita di prodotti alimentari (dolciumi, torrone e frutta secca), in quanto luoghi che maggiormente si prestano a garantire controlli e sorveglianza da parte delle autorità preposte.

Le motivazioni indicate sono le seguenti: viene «ritenuto necessario, per ragioni di tutela della salute pubblica, individuare una sistemazione alternativa dell’area di svolgimento della fiera che possa garantire lo svolgimento in totale sicurezza di tutti gli operatori e degli utenti; verificato a tal proposito, contrariamente a quanto previsto fino all’anno 2018 (anno 2020 soppressione causa Covid, anno 2019 spostamento in Via Di Pasquale), in merito alla organizzazione su Corso Cavour, via Porta Castello, via De Gasperi, via Porta Pia, della Fiera della Festa Patronale, di utilizzare l’area di Largo Ceruti per gli operatori del commercio per la vendita di merci varie e per la somministrazione di alimenti e bevande, e di Piazza Vittorio Emanuele per gli operatori del commercio per la vendita di prodotti alimentari (dolciumi, torrone e frutta secca), in quanto luoghi che rispecchiano maggiormente i criteri di sicurezza e garantire la sorveglianza da parte delle autorità preposte».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Aldo Matera ha scritto il 14 settembre 2021 alle 22:58 :

    Ma chi la vuole sta festa patronale? Ma l'avete capito che quando c'è la festa patronale gli andriesi se ne vanno da Andria o vi dobbiamo fare il disegnino? Rispondi a Aldo Matera

  • Gianni ha scritto il 14 settembre 2021 alle 22:56 :

    Assurdo vedere questi commenti… Rispondi a Gianni

  • Dino zoff ha scritto il 14 settembre 2021 alle 06:19 :

    Mentre aspetto davanti alla posta parlano delle giostre che non ci saranno.DUE MINUTI FA' SONO PASSATI DUE RAGAZZI CON BICI ELETTRICHE URLANDO A GRANDE VELOCITA' : WUAGLIOOOO!! Quindi le giostre è un peccato che non ci sono.Quelli che sono passati no!!! Siamo Terum..TERRONI COME CDICONO AL NORD... Rispondi a Dino zoff

  • Dino zoff ha scritto il 14 settembre 2021 alle 05:34 :

    Quindi bancarelle si....Per fortuna vado fuori Puglia....e non vedo la marmaglia... Rispondi a Dino zoff

  • De curtis ha scritto il 14 settembre 2021 alle 05:32 :

    Sono al centro vaccinale a fare la fila.sento parlare,che è un peccato che non ci sono giostre.Quindi per loro è un dispiacere che non ci sono giostre.e' ridicolo.....Mi veniva da ridere...Invece di preoccuparsi delle bici elettriche che ogni giorno sfrecciano pericolosamente....Stanno criticando il sindaco per non aver messo le giostre.Del covid non se ne fregano niente..Non sanno che non è sparito.Porca puttena ( alla Banfi). Non sai che se ci sono giostre si crea confusione??? Vabbe' continuo ad aspettare che apre in centro vaccinale.A proposito i tre giorni di San Riccardo non ci sono in città... Rispondi a De curtis