L'evento

Giornata diocesana per la Custodia del Creato

L'iniziativa si terrà venerdì 15 ottobre, alle ore 19.30, presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria – Via C. Violante

Attualità
Andria martedì 12 ottobre 2021
di la redazione
La locandina
La locandina © n.c.

Gli uffici pastorali della Diocesi di Andria: pastorale sociale, del lavoro e della salvaguardia del creatoper pastorale della saluteper l’ecumenismo e dialogo interreligioso e Caritas diocesana, promuovono la Giornata Diocesana per la Custodia del Creato. L’appuntamento è per Venerdì 15 ottobre 2021 alle ore 19:30 /o la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria – Via C. Violante - Andria.

La Giornata, che avrà come tema: “Una transizione giusta. Transizione ecologica e inclusione sociale”, ha lo scopo di promuovere l’attenzione sui temi legati alla nostra Casa comune, nella prospettiva di una ecologia integrale propria della Lettera Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco sulla cura della Casa comune.

«Nel messaggio per la 16ª Giornata per la Custodia del Creato dal titolo: Camminare in una via nuova. La transizione ecologica per la cura della vita -spiega don Michele Pace, direttore dell’Ufficio diocesano per la salvaguardia del creato- i Vescovi sottolineano che: “C’è sempre il pericolo di rimpiangere il passato, di sfuggire alla stagione del cambiamento e di non guardare con fiducia all’avvenire che ci attende. Nella transizione ecologica, si deve abbandonare un modello di sviluppo consumistico che accresce le ingiustizie e le disuguaglianze, per adottarne uno incentrato sulla fraternità tra i popoli. Il grido della terra e il grido dei poveri ci interpellano, così come il grido di Israele schiavo in Egitto è salito fino al cielo (Es 3,9)”».

Il programma:

  • Apertura e saluti: Mons. Luigi Mansi, Vescovo di Andria;
  • introduzione: Don Michele Pace, Direttore Ufficio diocesano;
  • per la salvaguardia del creato: intervento diDott. Massimo Acanfora, Giornalista di Altreconomia; testimonianza di Suor Kathia Di Serio; preghiera ecumenica guidata da un rappresentante della Chiesa Ortodossa-Romena

Si ricorda che per l’ingresso è necessario possedere il gree pass, osservare le norme anti-contagio e indossare i dispositivi di protezione individuale.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Graziano ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 10:40 :

    La transizione ecologica è quella insostenibile per i poveri, che vi farà pagare i pannelli fotovoltaici raddoppiando le bollette di luce e gas. E la Chiesa che si preoccupa di custodire il Creato, come fa pure meglio Legambiente, ma si occupa sempre meno di custodire il Creatore non mi pare sia gradita a tutti i fedeli. Rispondi a Graziano