La nota

Manifestazioni di protesta, Confesercenti Bat chiede chiarimenti sulle ultime direttive

Landriscina: «Non si riesce a comprendere se la direttiva sia valida "per le manifestazioni di protesta per le misure emergenziali” o per tutte le manifestazioni che possano presentare criticità»

Attualità
Andria mercoledì 24 novembre 2021
di la redazione
Manifestazione
Manifestazione © AndriaLive

«La Confesercenti Provinciale BAT ha provveduto ad inviare ai Sindaci e ai Comandanti della polizia municipale dei comuni di Andria, Trani, Barletta e Bisceglie, al Questore al Prefetto della BAT una richiesta di chiarimenti in merito ad alcuni punti fondamentali della direttiva recante “Indicazioni sullo svolgimento delle manifestazioni di protesta contro le misure sanitarie in atto” emanata nel corso del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 18 Novembre 2021.

Da un’attenta lettura della stessa - evidenzia il direttore della Confesercenti BAT, Mario Landriscina - non si riesce a comprendere esattamente se la direttiva sia valida unicamente “ … per le manifestazioni di protesta per le misure emergenziali dettate dal COVID 19 …” o, fatte salve le manifestazioni Istituzionali e Religiose, per tutte le manifestazioni che possano presentare criticità riguardanti il divieto di assembramenti, il rispetto del distanziamento fisico, l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, ecc. che presentino potenziale pericolo di incremento dei contagi e della salute pubblica.

Nell’ultima pagina della Direttiva, infatti, è testualmente riportato “Le presenti indicazioni, per la loro valenza generale, potranno trovare applicazione non soltanto per manifestazioni di protesta per le misure emergenziali dettate dal COVID 19, ma anche per le pubbliche manifestazioni attinenti ad ogni altra tematica”.

Inoltre,dando per scontato che la Direttiva non sia stata emanata unicamente per arginare le manifestazioni di protesta dei cosiddetti “No Vax e No Pass”, chiediamo alle istituzioni della BAT (sindaci, Prefetto, Questore e comandanti della Polizia locale) di conoscere l’esatta interpretazione data quando si fa riferimento alle “Manifestazioni istituzionali” e cosa si intende per “… pubbliche manifestazioni attinenti ad ogni altra tematica”. La richiesta di chiarimenti è indispensabile, continua Landriscina, in quanto, in vista del periodo natalizio, durante il quale sono previste e calendarizzate una serie di iniziative pubbliche, anche da parte di commercianti, che animeranno strade e piazze cittadine finalizzate a favorire lo shopping delle festività, dobbiamo essere in grado di rispondere con esattezza alle sollecitazioni che stanno già pervenendo alla Confesercenti BAT ed ai referenti locali impegnati nella organizzazioni degli eventi natalizi».

Lascia il tuo commento
commenti