La denuncia

Sangalli, niente stipendi: dipendenti in agitazione

L'USB invita le parti ad un confronto con i soggetti istituzionali e datoriali coinvolti al fine di rasserenare gli animi e dare certezze sul pagamento delle spettanze

Attualità
Andria giovedì 22 marzo 2018
di La Redazione
cantiere Sangalli di Andria
cantiere Sangalli di Andria © AndriaLive

Malcontento tra i dipendenti della Sangalli che, questo mese, non si sono visti recapitare lo stipendio, generalmente percepito attorno al 15 di ogni mese.I mancati pagamenti da parte del Comune di Andria all’ARO 2 Bt, che a sua volta paga tutti i fornitori del servizio rifiuti (compresa la Sangalli), sarebbero la causa che ha generato una serie di ritardi nei pagamenti ai dipendenti. Resterebbe ancora un ritardo di pagamenti nei confronti della Sangalli da parte del Comune di Andria (l’ultimo dato comunicatoci dalla stessa Sangalli ammontava a circa 10 milioni di euro).

L’USB (Unione Sindacale di Base) intanto ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori a causa appunto delle mancate spettanze di pagamenti ai dipendenti.

L'organizzazione sindacale ha inviato una nota indirizzata al Prefetto Bat, al Comune di Andria, all’ARO 2BT e alla Sangalli denunciando la situazione che sta creando forte preoccupazione, oltre a evidenti disagi per i lavoratori che ciò nonostante stanno regolarmente adempiendo ai loro obblighi contrattuali.

La sigla sindacale invita le parti ad un «confronto con i soggetti istituzionali e datoriali coinvolti al fine di avere elementi utili a rasserenare gli animi e dare certezze sul pagamento delle spettanze e più In generale sull'andamento degli appalti a seguito del passaggio di gestione da quella commissariale a quella diretta».

Lascia il tuo commento
commenti