La denuncia

Parcheggi privilegiati su a Castel del Monte?!

Tra disagi e disservizi, il maniero si presenta ai turisti nell'attesa che cambi qualcosa. In positivo, si spera

Attualità
Andria lunedì 29 ottobre 2018
di Sabino Liso
parcheggi privilegiati su a Castel del Monte?!
parcheggi privilegiati su a Castel del Monte?! © n.c.

Migliaia di turisti affollano il nostro maniero federiciano che, malgrado venga apprezzato da tutti i visitatori, non gode purtroppo di buona fama per quanto concerne tutta una serie di servizi che dovrebbero renderlo più fruibile, funzionale e soprattutto più vivibile, 365 giorni all’anno.

Pecche legate all’amatissimo castello ottagonale sono riconducibili in primis alla mancanza di un’area parcheggio pubblica: chiunque decida di visitare il Castel del Monte deve necessariamente parcheggiare nelle due strutture private adiacenti. Le transenne all’incrocio che porta sulla collina fin sopra il monumento, patrimonio dell’Unesco, non sono sempre presidiate dalle forze dell’ordine e, si sa, malgrado sia vietato oltrepassare quell’area, qualche temerario lo fa. Arrivati su, è inevitabile lasciare l’autovettura nella zona a sinistra che risulta essere privata, ma tant'è, lo fanno tutti! A destra hanno realizzato l’area dedicata all’accoglienza: c’è un infopoint inattivo (in sintonia con l’area che si respira); gli alberi venuti giù nella famosa nevicata del 2016 sono rimasti a terra: nessuno ha avuto premura di toglierli di mezzo anche perché non si è mai capito a chi competa tenere pulita quella pineta (provincia, Comune, Anas…).

Il merchandising museale (I love Castel del Monte, o similari, per intenderci) è lasciato alla baraccopoli permanente: un colpo d’occhio pazzesco per i turisti ma anche per tutti gli andriesi. Ma torniamo alla questione “parcheggio”: in molti, temerari per la verità, azzardano a lasciare l’autovettura sul ciglio della strada statale 170: tanto difficilmente le forze dell’ordine multeranno le auto in sosta vietata. Delle stesse, non poche per la verità, vengono rubate durante l’anno.

C’è poi chi, non si sa come e perché, ha il privilegio di oltrepassare la catena che dà accesso ai tornanti in direzione del maniero. Risale a ieri mattina la foto che un nostro lettore ci ha inviato. Nel frattempo, questa mattina, è giunta la segnalazione che le auto apparterrebbero a disabili autorizzati a salire fin su al castello, ma si ripropone l'interrogativo, rivolto alle autorità competenti: davvero l'unica maniera di permettere a cittadini disabili di accedere al castello è lasciar parcheggiare le automobili proprio sotto uno dei bastioni del bene Unesco e non è invece possibile predisporre un'area apposita e dei mezzi idonei? É come se si svilisse la bellezza del nostro capolavoro: si è visto mai che qualcuno parcheggi "sotto" al Colosseo o alla Tour Eiffel perché nessuno predispone un adeguato servizio di accessibilità?

Non vogliamo permetterci di fare la morale a nessuno. Sono immagini che devono far riflettere, a noi ma soprattutto a chi del Castello dovrebbe fare un fiore all'occhiello.

Ognuno tragga le considerazioni che vuole. Ci permettiamo solo di dire che nel 2018, a distanza di diversi anni ormai, quell’infopoint è lasciato incautamente all’abbandono totale, non c’è uno straccio di parcheggio per disabili nella zona e l’accoglienza resta un concetto astratto che gli amministratori di turno proprio non riescono a materializzare con opere semplici ed efficaci. Un’operazione di marketing turistico e territoriale gioverebbe all’intero territorio, ma tant’è, a nessuno gliene frega nulla. Sarà per via del fatto che il Castello, in fin dei conti, non ce lo meritiamo?!

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • E.I. ha scritto il 29 ottobre 2018 alle 11:59 :

    Saranno auto per trasporto di disabili???? Mhà..... Rispondi a E.I.

    Felix ha scritto il 30 ottobre 2018 alle 05:55 :

    Stesso dubbio... Rispondi a Felix

  • Lucrezia Nardelli ha scritto il 29 ottobre 2018 alle 08:35 :

    Buongiorno, solo per specificare che l'ordinanza comunale che vieta l'accesso alla collina transennata è temporanea ed aveva validità dal 20/03/2018 al 30/09/2018. Per quanto riguarda le auto in sosta accanto al castello, si tratta di visitatori disabili che, in quanto tali, sono regolarmente autorizzati ad accedere col proprio mezzo, avendo cura di non lasciare lo stesso in vista ma posizionandolo lateralmente, come la foto da voi pubblicata dimostra. Sarebbe opportuno pertanto, prima di giungere a conclusioni affrettate, verificare se esse siano fondate, ovvero se ci siano davvero privilegi di sorta o si tratti semplicemente di ordinaria amministrazione. Rispondi a Lucrezia Nardelli

    Sabino Liso ha scritto il 29 ottobre 2018 alle 12:32 :

    Gent.ma, l'ho anche scritto all'interno dell'articolo a seguito della sua precisazione: davvero l'unica maniera di permettere a cittadini disabili di accedere al castello è lasciar parcheggiare le automobili proprio sotto uno dei bastioni del bene Unesco e non è invece possibile predisporre un'area apposita e dei mezzi idonei? É come se si svilisse la bellezza del nostro capolavoro: si è visto mai che qualcuno parcheggi "sotto" al Colosseo o alla Tour Eiffel perché nessuno predispone un adeguato servizio di accessibilità? - Detto ciò, mi auguro ci sia modo per affrontare serenamente la questione, magari nei prossimi giorni. Buon lavoro. Rispondi a Sabino Liso