L'evento

La Dieta Mediterranea per una cultura della prevenzione

Se ne parla questa sera in sala consiliare alle ore 18. Prevista anche la presentazione del volume "Benefits of the Mediterranean Diet in the elderly patient"

Attualità
Andria giovedì 06 dicembre 2018
di La Redazione
Dieta Mediterranea
Dieta Mediterranea © n.c.

È dedicato alla Dieta Mediterranea l’incontro previsto ad Andria, questa sera alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Comune con l’intervento del Prof. Antonio Capurso sui “benefici della dieta Mediterranea sulla salute", al quale seguirà una tavola rotonda cui prenderanno parte Michele Cannone, Presidente Rotary Club Andria Castelli Svevi, Vincenzo Milano, fiduciario slow food Castel del Monte, Michele Ciniero, Presidente Lilt Bat, Enza Colavito, Responsabile Urp Istituti clinici Scientifici Maugeri, Pasquale Annese, Dirigente I.I.S. R.Lotti Umberto I – Andria, Michele Erriquez, Presidente Associazione Cuochi e Pasticceri Provincia Bat. La Dieta Mediterranea è spesso definita la “dieta della longevità”, in effetti sono numerosi gli studi scientifici che nel corso del tempo hanno evidenziato come l'adozione di questo “stile di vita” contribuisca a rallentare i processi di invecchiamento e a prevenire numerose patologie.

Un’alimentazione basata sull’utilizzo di cibo di qualità, il più possibile locale, su un ampio utilizzo di verdure e frutti freschissimi e di stagione, su cereali, possibilmente integrali, legumi e olio extravergine d’oliva, con poca carne e pesce, limitando l’uso di dolci e insaccati, contribuisce in modo significativo al benessere, alla salute, al rallentamento dei processi di invecchiamento. Nell’olio extravergine d’oliva, negli ortaggi, nella frutta fresca e frutta secca, nei semi come i semi di lino, nelle straordinarie piante aromatiche quali salvia, basilico, rosmarino, origano, nell’aglio e nella cipolla, vi è un potenziale di sostanze benefiche per la protezione dell’organismo messo a disposizione dalla Natura. In Italia, in particolare nel Sud, la cucina, con la sua ricchezza di frutta e verdura anche spontanea, i suoi colori, i suoi profumi, il suo olio di oliva, le sue erbe aromatiche, nella sua tradizione più autentica, è la cucina del benessere, è la cucina del sole.

Nell’incontro verrà presentato il volume a cura di Antonio Capurso, Gaetano Crepaldi e Cristiano Capurso dal titolo: "Benefits of the Mediterranean Diet in the elderly patient". Nel volume, edito dalla casa editrice Springer, ben 6 capitoli sono dedicati all’elemento principe della Dieta Mediterranea, l’olio extravergine d’oliva che, quando è di qualità, con una buona presenza di polifenoli, contribuisce a rallentare l’invecchiamento, a prevenire diverse patologie quali l’arteriosclerosi, l’infarto miocardico, la trombosi, il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa, i processi neurodegenerativi ed alcune patologie tumorali. Il volume costituisce un solido punto di riferimento educativo e formativo per studenti e tirocinanti in Geriatria e Nutrizione, per professionisti del settore, e per tutti coloro che vogliono approfondire questo tema di grande attualità. L’introduzione ed il coordinamento dell’incontro sarà a cura della biologa Anna Rita Somma con i saluti del Sindaco di Andria Nicola Giorgino e del Consigliere Comunale delegato alle Politiche Agricole Benedetto Miscioscia. L’incontro è stato patrocinato oltre che dal Comune di Andria anche dall’Associazione Città dell’Olio Puglia, Rotary Club Andria Castelli Svevi, dalla LILT, Slow Food Puglia, AIOS Protezione Civile,Fondazione Dieta Mediterranea, Associazione Cuochi e Pasticcieri Provincia BAT e FareAmbiente Laboratorio verde di Andria

L’iniziativa sarà arricchita dall’esposizione di alcune tele del pittore Michele Ficcarazzo e dalla presentazione di alcuni prodotti del nostro paniere agroalimentare tipici del territorio, offerti dalle aziende Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, Michele Miscioscia, Nicola Rendine (Natura &Qualità) , Michele Sinisi, Francesco Mennea Consorzio (IGP Burrata di Andria), Luigi Picerno (Biscò) ai quali va un sentito ringraziamento per la collaborazione.

Lascia il tuo commento
commenti