La richiesta delle associazioni

Chiesto un incontro al Sindaco sul problema dell’elettrosmog

18 associazioni hanno protocollato la richiesta con la speranza di essere ricevute e ascoltate

Attualità
Andria martedì 16 aprile 2019
di Michele Lorusso
Coordinamento delle associazioni
Coordinamento delle associazioni © n.c.

Continua spedito, presso l’Oratorio salesiano, il tavolo di discussione tra numerose associazioni andriesi sul tema della salubrità della salute e dell’ambiente ad Andria.

Nell’ultima riunione, che ha visto la partecipazione di una trentina di referenti di associazioni che si occupano di diversi ambiti, le tematiche discusse sono state tantissime, dal nome e dal logo da dare a questo nuovo “coordinamento” sino alle azioni da mettere in campo nei prossimi mesi.

Azioni che si muoveranno su più fronti, ovvero, da quello istituzionale, a quello legale, fino a quello di informazione e sensibilizzazione nelle scuole, nelle parrocchie e in tutti quei luoghi che consentano il raggiungimento di quante più persone possibili.

L’azione concordata ha visto, tra le attività programmate, protocollare una richiesta al Sindaco, a firma di 18 associazioni, affinché lo stesso le convochi e le ascolti sul tema dell’elettrosmog e sugli ultimi stralci di piano presentati, ultimamente, dai vari gestori della telefonia mobile.

La richiesta nasce dal timore delle associazioni firmatarie, così come dichiarato dal referente di una di queste il Dott. Dino Leonetti: «noi temiamo che la situazione dei campi elettromagnetici nella nostra città sia fuori controllo. Le centraline in possesso del Comune sono spente. Prima di autorizzare nuove installazioni dovremmo perlomeno sapere qualcosa sulla situazione attuale. I campi elettromagnetici sono in causa nelle neoplasie dell'apparato emolinfopoietico (leucemie, linfomi, niella multiplo) e del sistema nervoso dei bambini, oltre che chiamati in causa nelle patologie del neurosviluppo come nei disturbi dello spettro autistico».

Lascia il tuo commento
commenti