La proposta

L’Officina “San Domenico” sia una delle tematiche da affrontare con il Commissario prefettizio

Si è consci del fatto che ci siano tante altre priorità, però la speranza per i giovani dovrebbe essere la priorità delle priorità per chiunque abbia un ruolo nella comunità

Attualità
Andria martedì 21 maggio 2019
di Michele Lorusso
Officina San Domenico
Officina San Domenico © AndriaLive

Uno degli ultimi provvedimenti licenziati dal consiglio comunale di Andria riguardava la candidatura del Laboratorio urbano “Officina San Domenico” al bando regionale “luoghi comuni”.

Una misura, questa, adottata dalla Regione Puglia per progetti di innovazione sociale da realizzare in spazi pubblici sottoutilizzati e che siano promossi da organizzazioni giovanili pugliesi, i cui organi di amministrazione siano composti in maggioranza da giovani fino a 35 anni.

Le fasi previste sono diverse. Innanzitutto, i comuni e gli altri enti candidano sulla piattaforma spazi da valorizzare e la stessa si “popola” di tutti gli spazi messi a disposizione. Poi, le organizzazioni giovanili, dopo aver scelto uno degli spazi previsti in piattaforma, candidano, ad un Avviso che sarà pubblicato in un momento successivo, un progetto di innovazione sociale da realizzare all’interno del bene prescelto. Da un lato si aiutano i comuni nella valorizzazione e riutilizzo del patrimonio, dall’altro si sostengono le organizzazioni giovanili a prendersi cura degli spazi e a partecipare attivamente alla gestione della cosa pubblica.

Un’opportunità da sfruttare al meglio, per evitare che l’Officina “San Domenico” cada nel degrado e nell’incuria da cui è stata salvata anni fa con Bollenti Spiriti.

Dato che l’ordine del giorno fu approvato all’unanimità nella massima assise comunale, le forze politiche, e non solo, potrebbero farsi promotrici di portare questa istanza al Commissario prefettizio non appena saranno ricevute.

Si è consci del fatto che ci siano tante altre priorità, però la speranza per i giovani dovrebbe essere la priorità delle priorità per chiunque abbia un ruolo (politico, sindacalista, rappresentante istituzionale, ecc…) nella comunità.

Lascia il tuo commento
commenti