L'evento

“1° Memorial Miky”, ricordo e solidarietà nel nome del giovane Michele Roberto

Commozione e partecipazione al “Sant’Angelo dei Ricchi”, con un triangolare di calcio tra imprenditori andriesi (Amici per La Vita), Polizia Locale e Curva Nord Andria

Attualità
Andria mercoledì 10 luglio 2019
di La redazione
1° Memorial Miky
1° Memorial Miky © n.c.

È andato in scena ieri, nello stadio “Sant’Angelo dei Ricchi”, il ‘1° Memorial Miky’, un triangolare di calcio in ricordo di Michele Roberto, giovane ragazzo andriese scomparso un anno fa, dopo una lunga malattia che lo ha tenuto da sempre in un corpo più piccolo del dovuto, di quella che era la sua effettiva età. Un ragazzo che la comunità andriese ha accolto e amato particolarmente, offrendogli opportunità importanti nel corso della sua vita, con la promessa di ricordarlo per sempre, negli anni che saranno.

Promessa, chiaramente, mantenuta. Ad un anno dalla sua scomparsa, in quello che sarebbe stato il giorno del suo 18° compleanno, Miky è stato ricordato nella maniera da lui preferita, attraverso lo sport, attraverso il calcio. Uno sport questo, che nella serata di ieri ha riunito, nella cornice del “Sant’Angelo dei Ricchi”, l’associazione di imprenditori andriesi ‘Amici per La Vita’, la squadra della Polizia Locale andriese e una rappresentativa della Curva Nord di Andria, tifoseria organizzata della Fidelis, squadra del cuore, assieme alla più blasonata Juventus, del compianto Miky.

Al termine dell’evento, la famiglia Roberto e Alita si è fatta promotrice della consegna di alcune donazioni in favore di associazioni che operano da anni sul nostro territorio, con la lettura di una toccante lettera.

Strettamente collegato alla tematica delle donazioni è stata l’azione del Forum Ambiente Salute Andria che, attraverso varie postazioni, ha raccolto fondi destinati a 6 progetti da realizzare con cadenza mensile e che vedranno coinvolte 40 tra associazioni, parrocchie e scuole andriesi.

Bella e coinvolgente è stata anche la partecipazione di alcune scuole calcio andriesi, esibitesi alle ore 18, onorando e ricordando la figura di un giovane ragazzo come loro, volato in cielo troppo presto, ma che avrebbe potuto donare ancora tanto a tutti coloro che vivevano giornalmente la sua figura, fisicamente impossibilitata in talune situazioni, ma resa come gli altri dalla partecipazione attiva di quella parte di comunità sempre solidale nei confronti del prossimo.

Una nobile iniziativa, insomma,con il ricordo e la solidarietà in primo piano.

Noi di Andrialive.it ci uniamo al ricordo di quanti hanno vissuto la sua figura.

Lascia il tuo commento
commenti