L'iniziativa

Incontro tra la Guardia di Finanza e i ragazzi del progetto “Anch’io sono la protezione civile”

L'evento si è svolto presso l'ex scuola elementare di Montegrosso, in piazza Sant'Isidoro e ha visto un altissimo livello di attenzione, interesse, entusiasmo e sensibilità dimostrato dagli adolescenti

Attualità
Andria venerdì 19 luglio 2019
di la redazione
Incontro tra la Guardia di Finanza e i ragazzi del progetto “Anch’io sono la protezione civile”, foto
Incontro tra la Guardia di Finanza e i ragazzi del progetto “Anch’io sono la protezione civile”, foto © n.c.

Nei locali dell’ex scuola elementare di Montegrosso (frazione di Andria), in piazza Sant’Isidoro si è tenuto un incontro tra la Guardia di Finanza ed i partecipanti al progetto "Anch'io sono la Protezione Civile", ideato e finanziato dal Dipartimento di Protezione Civile in collaborazione con l’Associazione Confraternita Misericordie di Andria, dove i Finanzieri della locale Compagnia, unitamente a due unità cinofile e militari del Gruppo Pronto Impiego di Bari, hanno incontrato 27 ragazzi di età compresa tra gli 10 ed i 16 anni, ospiti del campo scuola: tema del confronto i valori della legalità e della sicurezza economico-finanziaria dei cittadini e delle imprese del territorio.

L’iniziativa, rivolta ai giovani della BAT, impegnati in una sette giorni di campo avventura finalizzati a favorire la sensibilità e la consapevolezza nelle nuove generazioni circa il valore di una cittadinanza attiva e partecipe, ispirata ai valori della solidarietà e della cooperazione si è perfettamente integrata, in comune denominatore con le donne e gli uomini delle Fiamme Gialle intervenute, con la forte vocazione sociale del Corpo che si traduce nell'impegno di tutte le Fiamme Gialle al servizio esclusivo dei cittadini, per la tutela del tessuto produttivo sano del Paese e dei contribuenti onesti.

In tale contesto, dopo aver approfondito le nozioni basilari sui compiti e le funzioni della Guardia di Finanza, sono stati illustrati i principali servizi svolti dal personale nei diversi comparti, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Per l’occasione è stato fornito anche qualche cenno sul Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, con particolare riferimento ai diversi scenari operativi in cui gli stessi militari vengono quotidianamente impegnati nel soccorso alle vittime di incidenti in montagna o, più generalmente, in caso di calamità naturali.

Dopo aver dunque sottolineato l’importanza del soccorso organizzato e coordinato in caso di eventi calamitosi con i diversi attori coordinati dal servizio nazionale della Protezione Civile, i ragazzi hanno assistito ad una dimostrazione dei cani antidroga Drigon e Darin nel riconoscimento delle sostanze stupefacenti, intervenendo con entusiasmo e dimostrando di aver apprezzato e compreso la pericolosità dell’utilizzo e del consumo di droghe.

Una giornata utile alla crescita dei giovani andriesi che ha indotto il rappresentante dell’Associazione della Confraternita Misericordie di Andria, Domenico Tursi, a complimentarsi con la Guardia di Finanza per l’intervento.


Lascia il tuo commento
commenti