Le ordinanze dirigenziali

Giro di vite sui dehors privi di autorizzazione

È stata disposta nei confronti di sei titolari che non hanno provveduto alla demolizione delle strutture abusive la chiusura dell’attività fino alla rimozione delle stesse

Attualità
Andria mercoledì 09 ottobre 2019
di Michele Lorusso
Dehors
Dehors © n.c.

Che il commissario prefettizio volesse ripristinare il rispetto delle regole nella materia dei dehors, lo si era intuito già dai primi atti adottati in seguito al suo insediamento con l’approvazione del “nuovo” regolamento e l’avvio di un’attività di contrasto alle strutture abusive ubicate non solo nel centro cittadino.

A tal proposito, in questi giorni sono state adottate ben sei ordinanze dirigenziali con le quali si è intimato lo sgombero del suolo pubblico e la sospensione di altrettante attività di coloro che non hanno ottemperato all’ordine di demolizione dei dehors abusivi.

Dette ordinanze giungono a seguito di un’attività di controllo del corpo di Polizia Locale che qualche mese fa ha elevato i verbali di accertata violazione a cui non hanno fatto seguito i dovuti interventi da parte dei titolari delle attività di somministrazione. Se si dovesse perseverare nell’inottemperanza, le attività verrebbero comunque sospese e l’amministrazione procederebbe sia alla rimozione e alla confisca del materiale rimosso che a notiziare l’autorità giudiziaria per la violazione del codice penale.

Lascia il tuo commento
commenti