L'intervista

L'ist. Colasanto incontra il territorio, il Dirigente: «Indispensabile il rapporto scuola-società»

Il Preside Strazzeri chiama a raccolta le realtà associative e istituzionali andriesi per creare un network attivo ed efficace: «Mi aspetto che questo incontro abbia delle ricadute importanti»

Attualità
Andria giovedì 17 ottobre 2019
di La Redazione
Cosimo A. Strazzeri
Cosimo A. Strazzeri © ColasantoPress

Il 18 ottobre, alle ore 16, presso l’Auditorium dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Giuseppe Colasanto” di Andria si terrà un evento di straordinaria importanza per la nostra città. Per la prima volta, infatti, una scuola incontra in maniera istituzionale gli enti e le realtà culturali, sociali ed economiche del nostro territorio. Ne parliamo col Dirigente Scolastico, Prof. Cosimo Antonino Strazzeri.

Preside, quali sono le motivazioni alla base di questo incontro?

In questi ultimi anni la nostra scuola è stata sempre in contatto con le istituzioni e le associazioni del territorio, come testimoniano le numerose iniziative promosse nell’ambito dell’educazione alla legalità, della difesa dell’ambiente, della lotta contro la violenza di genere, della diffusione della cultura e dell’arte, che hanno avuto anche una notevole risonanza all’esterno. Quest’anno, in occasione dell’elaborazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa per il Triennio 2019/2022, abbiamo deciso di istituzionalizzare questo rapporto col territorio, organizzando un incontro che ci permettesse veramente di entrare in contatto con tutte le realtà istituzionali e associative della nostra città, per chiedere il loro contributo attivo, in termini di proposta e collaborazione. Nel farlo, ci siamo ispirati a quanto viene indicato dalla Legge 107/2015, che invita le scuole a consultare gli “stake holders” per definire il proprio Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

Cosa si aspetta?

Mi aspetto, innanzi tutto, che vi sia una grande partecipazione. Mi aspetto anche che questo incontro abbia delle ricadute importanti per quanto riguarda la qualità della nostra offerta formativa, che deve essere sempre più rispondente alle richieste della società civile e del mondo del lavoro. Coi nostri tre indirizzi, infatti, ci proponiamo di formare delle figure professionali che abbiano una preparazione non solo teorica, ma anche pratica, capace di far fronte, tramite le competenze acquisite, a tutte le possibili situazioni che dovessero presentarsi nel corso dell’attività lavorativa.

Vogliamo ricordare quali sono questi indirizzi?

In primo luogo i Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, che hanno come scopo la formazione di operatori capaci di intervenire a 360 gradi nel campo della salute e dell’assistenza ai disabili, agli anziani, ai giovani in difficoltà. Poi abbiamo la Promozione Commerciale Pubblicitaria, che prepara dei tecnici capaci di intervenire in tutte le situazioni nelle quali è richiesta la pubblicizzazione dei prodotti di un’azienda e la definizione del loro marchio, tramite l’uso di sofisticate tecniche grafiche e fotografiche. Infine, l’ultimo indirizzo in ordine cronologico, il Liceo Artistico – Indirizzo Grafica, che ha come obiettivo la formazione di professionisti della grafica, in grado di padroneggiare i sofisticati software di questo settore, ma anche di utilizzare le più comuni tecniche artistiche, come il disegno, la modellazione plastica e la pittura. Ovviamente, tutti e tre gli indirizzi preparano anche alla frequenza delle facoltà universitarie. Dato l’elevato grado di specializzazione richiesto da queste figura professionali, è indispensabile, a nostro parere, un rapporto con la società nel suo complesso. Per questo motivo abbiamo pensato di promuovere questa iniziativa.

Lascia il tuo commento
commenti