Il pranzo sociale organizzato dall'associazione di volontariato "Si può fare"

"Facta non verba", l'inclusione che passa anche attraverso la cucina

L'appuntamento è per domenica 17 novembre con i piatti preparati dallo chef Michele Sgarra e i ragazzi dell'associazione

Attualità
Andria giovedì 14 novembre 2019
di la redazione
La locandina
La locandina © n.c.

Proseguono le attivitià dell’associzione di volontariato “Si può fare”. Infatti, per domenica 17 novembre è stato organizzato un pranzo sociale.

Il momento di convivialità fa parte del piccolo/grande progetto “FaCtA” dal latino “FaCtA non verba” (fatti non parole). Così come spiegato dalla presidente, Rossella Gissi, con questa iniziativa: «vogliamo fortemente dare la nostra impronta nel mondo della ristorazione, nel mondo del lavoro, rendendo la nostra città un posto inclusivo e accessibile a tutti. Ogni vita è preziosa e una risorsa, noi siamo qui per dimostrarlo.

#factadautunno è un pranzo ricco di colori e sapori, ideato e messo in opera completamente dai nostri ragazzi con la preziosa collaborazione del nostro chef di fiducia Michele Sgarra. Vi aspettiamo per provare questa nuova esperienza».

Per info e prenotazioni: 338 3131725.

Lascia il tuo commento
commenti