La nota

"Libera" esprime vicinanza, stima e gratitudine per il lavoro svolto dai Carabinieri di Andria

Il referente locale dell'associazione: «Siamo sin d’ora disponibili a dedicare la prossima marcia della legalità (da tenersi in città in occasione del 21 marzo 2020) alle forze dell’ordine»

Attualità
Andria giovedì 13 febbraio 2020
di la redazione
La marcia di Libera in onore di Michele Palumbo per gridare insieme: «No alla mafia»
La marcia di Libera in onore di Michele Palumbo per gridare insieme: «No alla mafia» © AndriaLive

Il referente del presidio di Libera Andria “Renata Fonte” questa mattina si è recato presso la Compagnia dei Carabinieri di Andria per attestare al Comandante della Compagnia, Capitano Domenico Montalto, al Comandante del Nucleo Radio Mobile, Luogotenente Maresciallo Raffaele Auricchio e al Comandante della Stazione Luogotenente Guido Dante, la stima, l’attenzione e la solidarietà all’Arma per il vile attentato dinamitardo nei confronti del Vice Brigadiere dei Carabiniere in servizio presso il Nucleo Radio Mobile.

«Siamo vicini - ha riferito Caldarola Michele - a tutte le forze di polizia, impegnate quotidianamente nel contrasto alla illegalità. Oggi vogliamo essere solidali con l’Arma, ed in particolare con il Vice Brigadiere, i suoi familiari e tutti i cittadini ruvesi direttamente colpiti dall’attentato dinamitardo.

La nostra presenza al fianco delle forze di polizia vuol essere di incoraggiamento nella lotta alla criminalità. A noi cittadini e membri dell’associazione “Libera” ancora una volta non resta che manifestare per le strade.

Pertanto, siamo sin d’ora disponibili a dedicare la prossima marcia della legalità di Libera (da tenersi ad Andria in occasione del 21 marzo 2020), alle forze dell’ordine ed in particolare all’Arma dei Carabinieri».

Nell’occasione, a nome del Presidio di Andria, il referente dell'associazione ha donato alla Compagnia una bandiera di Libera, segno della costante vicinanza all’operato dei Carabinieri».

Lascia il tuo commento
commenti